Nell’anno del probabile risiko bancario italiano su quale titolo azionario puntare?

Nell’anno del probabile risiko bancario italiano su quale titolo azionario puntare? È questa la domanda chiave che si staranno ponendo gli investitore a inizio di un anno che si prospetta come quello che porterà a un importante riassetto del settore bancario italiano.

Dopo la fusione Intesa Sanpaolo-UBI Banca che ha monopolizzato l’attenzione nel corso del 2020, il 2021 potrebbe essere l’anno della fusione di Unicredit con Banca MPS. Negli ultimi giorni, infatti, non si parla d’altro se non delle trattative tra Unicredit e lo Stato Italiano per definire l’affare, e delle implicazioni che questo avrebbe nella nomina del nuovo amministratore delegato dopo le dimissioni di Mustier.

L’andamento nel 2020 dei primi cinque istituti banca italiani negli ultimi cinque anni è riportato nella figura seguente. Dove si notano immediatamente due cose: l’eccezionale performance di Finecobank e quella meno lusinghiera di Unicredit.

blank

Di quello che potrebbe succedere durante il 2021, almeno secondo l’analisi grafica e previsionale, per le principali banche italiane abbiamo già parlato nei seguenti articoli

Come sarà il 2021 per la principale banca italiana? Le aspettative per Intesa Sanpaolo

Il 2020 si chiude con un brutto segnale per Unicredit

Questo è il titolo giusto per chi vuole puntare sul settore bancario italiano nel 2021

Un titolo bancario che nei prossimi mesi potrebbe esplodere al rialzo

Manca, quindi, all’appello Mediobanca, che tra l’altro è sotto il tiro di Leonardo Del Vecchio, di cui ci occuperemo nel seguito di questo articolo. Da quanto scritto in questo articolo e in quelli elencati precedentemente, il lettore potrà scegliere, a seconda delle sue propensioni al rischio, nell’anno del probabile risiko bancario italiano su quale titolo azionario puntare.

Analisi grafica e previsionale sul titolo Mediobanca

Mediobanca (MIL:MB) ha chiuso la seduta del 6 gennaio a quota 7,718 euro in rialzo del 3,79% rispetto alla seduta precedente.

La proiezione in corso è rialzista, ma da metà 2020 sta avendo enormi difficoltà per superare la forte resistenza costituita dal I obiettivo di prezzo in area 7,88 euro. Una chiusura trimestrale superiore a questo livello aprirebbe le porte a un’accelerazione rialzista verso gli obiettivi indicati in figura che potrebbe portare fino a una performance del 100%.

Chiaramente l’incapacità di superare area 7,88 euro potrebbe indebolire la tendenza al rialzo e favorire qualche ritracciamento.

Da notare che al momento non ci sono indicazioni chiare sul segnale da seguire ne’ dal BottomHunter che dallo Swing indicator.

mediobanca

Mediobanca: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te