Nel 2012, una nuova tempesta devasterà i mercati azionari

blank

Proiezionidiborsa, basa le proprie proiezioni su algoritmi della matematica e della fisica, in quanto, dimostra con dati alla mano che nei mercati azionari nel 90% dei casi,2+2=4.

Attraverso uno scrupolso studio storico, abbiamo capito e dimostrato, innovando la branca dell’analisi tecnica tradizionale, che anche per i mercati azionari “la storia principalmente si ripete”.

Quindi, grazie alle nostre scoperte ed ai nostri studi, oggi possiamo dire che chi utilizza e studia i nostri metodi, riesce a fare proiezioni che sono efficaci nel 90%.
I nostri algoritmi sono semplici e possono essere utilizzati ed applicati da tutti, ma l’aspetto interessante è che i nostri metodi sono totalmente innovativi rispetto al passato.

Veniamo ai mercati.

Il frattale del 2011, elaborato nell’anno 2007 e pubblicato già in quella data nel nostro Ebook La Bussola di Wall Street, proiettava:

la formazione del massimo annuale fra Marzo e Giugno e una discesa fino alla settimana numero 47.

Da questa settimana doveva iniziare il rally natalizio, ovvero un rimbalzo di una certa consistenza.

Il rally natalizio non ha superato la sua prova del nove, e pertanto oggi si continua ad operare al ribasso.

Sulla partenza del rally natalizio, siamo stati sempre abbastanza scettici, in quanto i nostri sistemi predittivi dinamici(Top or Bottom e PdB Tecniche di Breakout) continuavano a negare qualsiasi automodifica rialzista, presagendo ulteriori collassi.

Come scriviamo da inizio Novembre:

ci troviamo nella stessa situazione tecnica in cui si trovarono i mercati prima del crollo del 1987, del 1990, del 2000 e del 2007.

Soltanto una volta, nel 2010, questo segnale di incipit di spirale ribassista, è stato negato.

Invece, agli inizi di Dicembre, abbiamo ribadito:

Cosa prospetta PdB Tecniche di Breakout per il mese di Dicembre?

PdB è uno strumento unico al Mondo capace di dirti con elevatissime probabilità(intorno al 90%):
se un rialzo è iniziato o è finito;
se un rimbalzo è iniziato e fin dove può arrivare;
se un ritracciamento è iniziato e fin dove può arrivare.
In base a questa tecnica, i massimi di Dicembre sono già stati centrati, ed ora capiremo se siamo in presenza di un falso segnale come quello del 2010 oppure i mercati torneranno presto a terra rovinosamente.

Nei prossimi giorni, tranne veri e propri miracoli, i mercati si accartocceranno, ma quello che accadrà nei prossimi giorni, non è nulla in confronto a quello che ci attende nel 2012.

Facciamo un attimo un passo indietro.

Ad inizio anno abbiamo scritto che fra Marzo e Giugno sarebbe iniziato un vero e proprio crollo dei mercati e questa discesa sarebbe durata almeno 1 anno.

Con probabilità del 72% ca, fra il 2011 ed il 2012 si sarebbe formato il minimo del decennio e da quei livelli sarebbe iniziato un bull market di almeno 5 anni.

Per buona parte del 2012 i mercati continueranno a scendere,anche se ci attende un evento che li farà salire per qualche mese, facendo credere a molti che il peggio è alle spalle..
Ma non sarà così, e quando tutti penseranno che il peggio è alle spalle nel giro di qualche settimana, assisteremo ad una potente spirale ribassista che porterà a nuovi minimi…

Che cosa dovrebbe accadere?

I nostri frattali ci dicono l’effetto, ma noi a priori non conosciamo la causa..
Nel bel mezzo del 2012, dovrebbe accadere qualcosa di tanto grave, tale da far scendere i mercati del 15/20% in meno di 5/6 settimane.

Ragioniamo per prezzo e tempo.

La nuova legge della vibrazione, tranne automodifiche del Top or Bottom e tranne swing mensili di PdB Tecniche di Breakout, sostiene che:
entro Luglio 2012 lo S&P 500 romperà al ribasso area 1.000 creando un forte scompiglio…

Come già scritto nelle scorse settimane, in quel momento il nostro indice, dovrebbe veleggiare ben al di sotto dei 10.000 punti..

Continuiamo a ribadire come scritto più volte nel corso del 2011, che sono sconsigliati ancora gli investimenti da cassettisti, e che nonostante i prezzi di molte aziende siano ampiamente sacrificati, non è detto che non possano ulteriormente dimezzarsi dai livelli attuali.

Per Informazioni

Consigliati per te