Nei prossimi mesi le quotazioni dell’oro potrebbero tornare sui livelli del 2018 in area 1.300 dollari

Nei prossimi mesi le quotazioni dell’oro potrebbero tornare sui livelli del 2018 in area 1.300 dollari. Questo è il responso della scorsa settimana e della chiusura di febbraio.

Settimana scorsa scrivevamo di come l’oro avrebbe potuto segnare un minimo importante in quella successiva. Il supporto in area 1.757.7 dollari, infatti, rappresentava un supporto molto importante che avrebbe potuto frenare la discesa.

Purtroppo per i rialzisti il supporto non ha tenuto e abbiamo assistito a un’accelerazione ribassista con l’ultima seduta della settimana che ha visto le quotazioni scendere del 2,62%.

Si sono, quindi, create le condizioni affinché nei prossimi mesi le quotazioni dell’oro potrebbero tornare sui livelli del 2018 in area 1.300 dollari.

Analisi grafica e previsionale sull’oro

L’oro (prezzo in tempo reale) ha chiuso la seduta del 26 febbraio in ribasso del 2,62% rispetto alla seduta precedente a quota 1.728,8 dollari. La settimana, invece, si è chiusa con un ribasso del 2,73%.

Time frame settimanale

Come già detto, la settimana ha visto, soprattutto nell’ultima seduta, un tracollo delle quotazioni che, a questo punto, non potranno che continuare a scendere. Il prossimo obiettivo si trova in area 1.551,7 dollari, II obiettivo di prezzo. Solo un immediato recupero del livello appena rotto potrebbe dare una spinta rialzista sull’oro.

oro

Time frame mensile

Anche la chiusura mensile ha dato un bruttissimo segnale ribassista. Abbiamo assistito, infatti, sia alla rottura dell’importantissimo supporto in area 1.845,8 dollari (I obiettivo di prezzo) che a un segnale di vendita dello Swing Indicator. Ci sono, quindi, elevatissime probabilità che le quotazioni possano continuare la loro discesa fino al II obiettivo di prezzo in area 1.590,2 dollari. La massima estensione del ribasso in corso si trova in area 1.334,6 dollari.

Solo una chiusura mensile superiore a 1.845,8 dollari farebbe tornare la tendenza al rialzo.

oro

ORO: proiezione ribassista (linea tratteggiata) in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te