Né parmigiano né burro ma è questo il trucco per cucinare un risotto fenomenale buono come al ristorante

Il risotto è una preparazione che pare abbia trovato i suoi natali in alta Italia, presumibilmente in Veneto. Qualunque siano le sue origini, questo piatto è ormai popolare in tutto il Mondo, in particolar modo nel nostro paese. Così come la pasta, il riso si sposa perfettamente sia con le preparazioni di carne, di pesce e di verdure dando vita a piatti eccellenti. Tuttavia per riuscire nell’impresa di ottenere un risotto a regola d’arte è indispensabile conoscere qualche trucchetto. Ad esempio forse non tutti sanno che per ottenere un risotto perfettamente cremoso, gran parte del risultato sta nella mantecatura. Alla fine della cottura dovremo spengere la fiamma e mantecare con burro freddo di freezer per far sì che il piatto sia irresistibilmente cremoso.

Stessa cosa vale per il parmigiano che dovrà essere aggiunto a fiamma spenta per evitare che fili.

Risotti deliziosi sempre a disposizione

Tuttavia, oltre alla materia prima, a fare grande un risotto non sono né parmigiano né burro ma un gran brodo.

Già, spesso tendiamo a sottovalutare questo ingrediente nel risotto ma un brodo di buona qualità fa davvero la differenza sul risultato finale. Di seguito vedremo come realizzare in casa il brodo e averlo sempre a disposizione evitando il classico “dado” industriale.

Dado vegetale

Per fare in casa il dado vegetale dovremo munirci di sedano, carota, cipolle, patate e, a piacimento, possiamo aggiungere pomodoro e zucchine. Tagliamo a cubetti molto sottili e mettiamo il tutto a cuocere in padella aggiungendo alle verdure del sale pari a un quarto del loro peso. Una volta cotte le verdure, frulliamole e rimettiamole nuovamente in padella per far evaporare l’acqua restante. A questo punto potremo mettere le verdure frullate nei contenitori da ghiaccio e conservare il dado in freezer per mesi.

Brodo di carne

Altrettanto importante è il brodo di carne, utile per insaporire risotti ma anche per dare sapore ai sughi degli arrosti. Per fare il dado di carne dovremo prendere le verdure usate anche in precedenza (sedano, carota, cipolla, patate) e tagliarle finemente. In questo caso, però, aggiungeremo anche del macinato di vitello e di maiale. Mettiamo il tutto a cuocere in padella carne e verdure a fuoco basso per un’ora utilizzando sempre sale per un quarto del peso.

Quando il tutto sarà cotto frulliamo e, come in precedenza, metteremo negli stampini da ghiaccio per poter conservare il dado di carne 6 mesi.

Né parmigiano né burro ma è questo il trucco per cucinare un risotto fenomenale buono come al ristorante

Ultimo, ma non certo per importanza, è il dado di pesce. Il concetto è uguale a quello di carne e sostituisce il macinato con filetti di pesce. Insieme alle verdure possiamo utilizzare filetti di merluzzo, di spigola e aggiungere dei gamberi per poi cuocere e frullare.

Come nei casi precedenti, infine, dovremo semplicemente trasferire in un contenitore per ghiaccio.

Lettura consigliata

Per sbalordire gli ospiti non servono lasagne e cannelloni ma questo primo piatto cremoso meglio del risotto

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te