Né la carbonara e né lo scoglio ma un sugo che delizierà i palati più esigenti

Nonostante crisi e rincari gli italiani non rinunciano alla pasta. Rimaniamo uno dei popoli che ne consuma di più al Mondo e probabilmente lo rimarremo anche se il grano dovesse costare come l’oro. Troppo forte il feeling che ci lega al nostro piatto nazionale per farci preoccupare per i rincari. E, proprio recentemente, in un sondaggio nazionale, gli italiani avrebbero espresso la loro soddisfazione anche per alcuni tipi di pasta dei discount. Soprattutto quella trafilata al bronzo, resistente alla cottura e capace di mantenere competitivo e gustoso il sugo che la accompagna. Proprio di sugo parleremo oggi. Ma non dei più famosi come la carbonara o l’amatriciana e nemmeno dello scoglio e di quelli al pesce. Vedremo una ricetta gustosa, semplice e adatta a qualsiasi palato. Senza dimenticare nemmeno il successo di un’altra ricetta degna di nota.

Pancetta e Gorgonzola per un sapore forte

Gorgonzola e pancetta sono i protagonisti della nostra pasta. Gusti forti, ma che trovano una perfetta alleanza nella nostra ricetta. Ideali con la pasta corta, ma originali con quella lunga, pronta a stupirci. Per 4 persone, useremo:

  • 400 grammi di pasta;
  • 200 grammi di Gorgonzola più dolce possibile;
  • 250 grammi di pancetta a cubetti, semplice o affumicata;
  • della panna;
  • formaggio grattugiato, possibilmente padano o parmigiano;
  • olio Evo;
  • sale e pepe.

Né la carbonara e né lo scoglio ma un sugo che delizierà i palati più esigenti

Mentre mettiamo sul gas la pentola con l’acqua della pasta, prendiamo un tegame e scaldiamo l’olio, unendo la pancetta, con un po’ di pepe.

Quando la pancetta avrà preso a dorarsi, ma prima che diventi troppo secca, aggiungiamo il Gorgonzola a pezzetti e mescoliamo fino a quando la crema avrà avvolto la pancetta. Aiutiamoci anche con dell’acqua bollente di cottura della pasta.

Uniamo per ultima la panna, e, se vogliamo, una spolverata di grattugiato. Spegniamo il fuoco subito dopo e copriamo con un coperchio per mantenere la temperatura, ma anche la morbidezza.

Scoliamo la pasta, mantenendola al dente e versiamo all’interno di una zuppiera, accompagnando col nostro sugo e spolverandone la superficie di formaggio.

Né la carbonara e né lo scoglio ma un sugo che riuscirà a sposare il gusto intenso della pancetta con quello altrettanto intenso del Gorgonzola. Possiamo usare per quest’ultimo anche la su versione ancora più dolce e delicata con il mascarpone.

Lettura consigliata 

Spaghetti con le vongole con la cremina come al ristorante con 1 trucchetto

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te