Nausea, vomito e disidratazione potrebbero essere segnali di questa condizione che riguarderebbe anche dolori addominali e aumento della pressione

Curarsi e stare bene con se stessi è il primo passo verso una vita sana e libera dalle malattie. I campanelli d’allarme che potrebbero presagire qualche tipo di patologia sono molti e non andrebbero trascurati. Nausea, vomito e disidratazione non sarebbero sempre preoccupanti, ma in certi casi potrebbero nascondere una condizione da non sottovalutare.

Questi, poi, sarebbero solo alcuni sintomi di questa patologia infida, che all’inizio non si farebbe notare in nessun modo. Stiamo parlando dell’insufficienza renale acuta. Vediamo dunque come riconoscerla e di analizzarla in modo approfondito nelle prossime righe, secondo quanto riporta l’Istituto Superiore di Sanità.

Una patologia aggressiva ma curabile

I reni sono due organi importantissimi per il corpo umano. Infatti, servono a filtrare il sangue e depurare tutto l’organismo. Inoltre, contribuirebbero a mantenere sotto controllo i livelli della pressione arteriosa. Il cattivo funzionamento di questi organi potrebbe causare non pochi problemi, oltre che l’insorgenza di alcune patologie.

L’insufficienza renale riguarda appunto l’incapacità dei reni di svolgere correttamente il proprio compito. Quella acuta si differenzia dalla variante cronica in quanto progredisce rapidamente, ma sarebbe curabile. In ogni caso, sarebbe bene individuarla il prima possibile e agire all’istante.

Nausea, vomito e disidratazione potrebbero essere segnali di questa condizione che riguarderebbe anche dolori addominali e aumento della pressione

L’insufficienza renale acuta potrebbe derivare da alcune complicazioni con cui si stavano già facendo i conti in precedenza. Insufficienza epatica, cardiaca o infarto potrebbero essere tra i responsabili della sua insorgenza. Anche l’assunzione di alcuni farmaci, tra i quali i cosiddetti FANS, potrebbe favorire lo sviluppo di questa malattia in soggetti sensibili. Per non parlare ovviamente dei problemi connessi ai reni, come infezioni o calcoli.

Oltre ai sintomi citati sopra, l’insufficienza renale acuta potrebbe manifestarsi con ipertensione e dolore all’addome. Ma occhio anche a stati confusionali, dolore al petto e piedi gonfi. In certi casi, anche un normale mal di testa potrebbe rivelarsi frutto di questa problematica.

Per procedere con l’individuazione e verificare che i reni stiano bene potrebbe essere necessario svolgere appositi esami del sangue o delle urine. Nel caso si accerti la complicazione, potrebbe risultare utile un’ecografia che individui il problema di fondo. Ad ogni modo, sarà il medico competente a decidere il percorso di cura più adeguato per il paziente.

Lettura consigliata

Nausea e bruciore di stomaco potrebbero indicare l’abuso di integratori e l’eccesso di questa vitamina importante per cervello e difese immunitarie

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te