Il Nasdaq fra setup e dinamiche future

Facendo seguito alle precedenti analisi, dobbiamo richiamare come la situazione economica americana non paia promettere molto bene, stando in particolare ad alcuni indicatori, come la curva dei rendimenti.

Nonostante ciò, e nonostante i mercati azionari si trovino in una situazione di evidente quotazione a premio, rispetto al loro fair value, nonché in una potenziale finestra ciclica, dove dovrebbe formarsi il massimo di lungo termine, sono state centrate le precedenti proiezioni, sugli attuali livelli, conseguenti agli ultimi rialzi.

Infatti il precedente setup, previsto per la scorsa primavera, superato al rialzo, ha fornito ulteriore benzina alla corsa rialzista, rinviando agli attuali livelli il prossimo appuntamento.

In particolare analizziamo ora la situazione sul Nasdaq, richiamando, ancora una volta, quanto detto in questo articolo:

https://www.proiezionidiborsa.it/prossimo-setup-dinamiche-lungo-del-nasdaq-composite/

Anzi, possiamo dire che le cose sono andate meglio del previsto, dal momento che i target di prezzo sono stati centrati in anticipo, quindi consentendo di realizzare un guadagno superiore a quanto atteso.

Ma ora, cosa succederà, in ottica di medio/lungo, sull’indice dei titoli tecnologici?

Il superamento di area 7000 proietterebbe un primo target a 7130, e sopra questo livello si configura un successivo target in area 7400.

Con quali tempistiche?

Il normale sviluppo delle quotazioni proietterebbe un primo setup entro gennaio 2020 ed un secondo entro luglio 2021.

Tuttavia, la rilevante velocità di crescita proietta, in caso di suo mantenimento, il raggiungimento di questi target in tempi più ravvicinati, a gennaio e marzo 2018.

Viceversa, un segnale di cedimento interverrebbe sotto 6667, ma solo sotto 6081, in chiusura di dicembre, interverrebbe un alert di potenziale inversione di lungo, secondo il metodo PLT.

Questi segnali archivierebbero la proiezione rialzista in atto.

Il cedimento di 6667 proietterebbe un primo target a 6415, e con successivo supporto a 6081, mentre il cedimento di quest’ultimo livello proietterebbe un primo target a 5250.

La futura dinamica delle quotazioni consentirà maggiori approfondimenti su target e relativa tempistica.

!!!Acquista in straordinaria offerta gli Ebooks di Gian Piero Turletti!!!

Cosa pensa chi ha acquistato gli Ebooks di Turletti?

Secondo me con i metodi di Gian Piero Turletti si può avere sia una visione anticipata di quello che poi capiterà sui mercati, sia segnali trend following, di conferma, desunti dai metodi stessi.
Cimatti Mario Marco

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te