Mutui prima casa: ampliata a 400mila euro la sospensione delle rate

Una novità interessante giunge in queste ore direttamente dal ministero dell’Economia. Di che si tratta? C’è che sui mutui prima casa: ampliata a 400mila euro la sospensione delle rate È pronto infatti il nuovo modulo per fare la richiesta di sospensione delle rate per i mutui prima casa, secondo le ultime disposizioni ministeriali. In sostanza sono state abbattute vecchie limitazioni che impedivano l’accesso alla sospensione mutuo. E in tal modo allargare il beneficio dello stop alle rate a una più vasta platea di potenziali beneficiari. Per il resto poi tutto resta invariato. Cioè? Non cambierà nulla in merito alla procedura di inoltro delle richieste né in merito agli altri requisiti già previsti.

Moratoria sui mutui prima casa: novità

Di nuovo c’è che:

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

  • lo stop alle rate del mutuo è stata innalzato dalla precedente soglia dei €250.000 agli attuali €400.000 di importo erogato.
  • Il beneficio è stato inoltre allargato a favore dei mutui in ammortamento da meno di un anno di vita.
  • Vengono ammessi anche i mutui concessi per il tramite del Fondo di garanzia per l’acquisto dei mutui prima casa, gestito da Consap. Quest’ultima ricordiamo che è la concessionaria dei servizi assicurativi pubblici.
  • Il beneficio della sospensione viene esteso anche ad artigiani e ditte individuali. Ai quali in sostanza si applicherà – valido solo fino al 17 dicembre prossimo – il regime speciale già previsto per i professionisti,.

Insomma, a ben vedere si tratta di quattro grosse novità che inevitabilmente abbattono molte delle limitazioni originarie. E fanno sì che la misura si estenda a un elevato numero di mutuatari.

Un ampliamento di platea non indifferente

L’obiettivo primo del legislatore è stato quello di rispondere positivamente a quante più persone possibili. Ovvero concedere lo stop pro-tempore del mutuo almeno fino a quando non si diradano le nebbie economiche legate al Covid-19. Sarà questo, in parte, il caso di chi fino a ieri aveva già beneficiato di altri aiuti pubblici e quindi non poteva accedere alla moratoria. Con queste novità invece potranno anche loro sospendere il mutuo. O si pensi ancora ai titolari di mutui giovani (ossia in ammortamento da meno di un anno, ma solo fino al prossimo 17 dicembre) che da adesso in poi potranno accedere al plafond.

La situazione tra le banche italiane

In sostanza, quindi, mutui prima casa: ampliata a 400mila euro la sospensione delle rate. Le banche dal canto loro si sono già attrezzate, anche perché allo sportello le domande crescono a dismisura. Quante? Quasi duemila al giorno, secondo i dati Consap, per un totale (al 27.04) di poco più di 14mila domande e un importo totale di circa 10,6 milioni. Quante quelle ad oggi accettate delle 14mila? Sono state 1.701, ma il grosso delle stesse è ancora in fase d’istruttoria: 11.600 pratiche per l’esattezza. Quelle rigettate ammontano invece a 715. Ad ogni modo questi numeri sono attesi in fortissima ascesa nelle ore a venire, anche in virtù delle ultimissime novità introdotte.

Consigliati per te