Muovi le dita dei piedi se soffri di questo disturbo

Talvolta i gesti più semplici  sono i migliori per alleviare dolori e sintomi fastidiosi. Ieri, per esempio, vi abbiamo raccontato i benefici dell’alternare acqua calda e fredda. Ma anche muovere le dita dei piedi può portare a risultati incredibili per chi soffre di un disturbo molto comune. Sei curioso di sapere quale?

A cosa sono dovute le gambe gonfie

Muovi le dita dei piedi se soffri di questo disturbo: le gambe gonfie. Il movimento è così utile che lo consigliano anche i dottori. Ma per capire perché, dobbiamo prima approfondire le cause delle gambe gonfie.

Le caviglie e le gambe gonfie sono molto diffuse, soprattutto fra le persone anziane, in sovrappeso, in gravidanza o fra chi soffre di vene varicose. Il gonfiore può essere dovuto a un trauma fisico o alla ritenzione idrica (ovvero un accumulo di fluidi).

Ma siamo tutti a rischio: fra le principali cause delle gambe gonfie c’è anche il nostro stile di vita sedentario. Caviglie, polpacci e cosce tendono infatti a gonfiarsi se si sta troppo seduti o in piedi. Quando si mantengono queste posizioni troppo a lungo, infatti, i liquidi si depositano in basso e ristagnano.

Questo avviene sia per effetto della forza di gravità, sia perché le valvole venose, da sole, non possono garantire il ritorno venoso (ovvero il “viaggio” dei liquidi verso l’alto).

Perché è utile muovere le dita dei piedi

Per contrastare il ristagno di liquidi che causa pesantezza e gonfiore, è utile muovere su e giù le dita dei piedi. Ecco perché: questo gesto attiva muscoli che agiscono come una pompa, spingendo i liquidi verso il cuore e via dalle caviglie.

Il vantaggio di questo rimedio è che può essere praticato ovunque: per esempio al lavoro, mentre si è seduti alla scrivania. Ma anche durante i lunghi viaggi, quando adottare altre soluzioni sarebbe poco pratico. Molti esercizi contro le gambe gonfie richiedono di stare scalzi. Invece, per muovere le dita dei piedi non è necessario togliere le scarpe.

Ma qual è il momento migliore per praticare questo gesto? È consigliabile muovere le dita dei piedi mentre ci si trova nella posizione che solitamente causa il gonfiore. Così, lo si può prevenire. A fine giornata, invece, prova a stenderti per 15 minuti nella posizione descritta in questo articolo. Otterrai benefici non solo per le gambe, ma per tutto il tuo organismo.

Ora che conosci il trucchetto per combattere le gambe gonfie, muovi le dita dei piedi se soffri di questo disturbo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te