Montagne russe per Anima Holding

Fonte La Stampa Finanza Online

Rialzo “monstre” per Anima Holding (+18,34%) venerdì scorso, nonostante un utile netto nei primi nove mesi del 2016 in calo del 34% a/a a 63,3 milioni di euro. Ma l’attenzione degli operatori è stata catturata dall’accordo siglato con Poste Italiane: quest’ultima nel corso del 2017 conferirà ad Anima la SGR BancoPosta Fondi, ed aumenterà la partecipazione in Anima dall’odierno 10,32% fino ad un massimo del 24,9%. L’operazione rientra in un accordo più ampio che vede anche la partecipazione di Cdp per la “creazione di un primario operatore del settore della gestione del risparmio”: in tal senso è stata trasmessa a UniCredit un’offerta per Pioneer.


Analisi di Proiezionidiborsa

Sul titolo è in corso una proiezione rialzista che, a seguito del raggiungimento del I° obiettivo, ha subito una brusca frenata. A questo punto sono possibili discese fino in area 4.49 senza che la tendenza rialzista venga messa in discussione.

In caso di rottura dovremmo andare a calcolare gli obiettivi ribassisti.

anima-holding

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te