Montagne russe anche a Febbraio di Gianluca Braguzzi

La parte finale di Gennaio è stata caratterizzata da una continua inversione del trend di fondo con movimenti anche violenti in entrambe le direzioni.
Cosa che ha reso molto difficile individuare il trend primario sottostante.
Una motivazione è stata senz’altro che il ribasso aveva ESAURITO gli spazi probabilistici (cosa che tratteremo nell’e-book di prossima pubblicazione Probability) a sua disposizione.
Poi certo, la disponibilità manifestata dale varie banche centrali a contrastare in ogni modo la crisi a suon di politiche monetarie espansive rende complesso, anche per gli orsi più incalliti, avere la certezza che la drammatica situazione del sistema bancario ( e non solo in Italia) sia sufficiente ad attivare il crash finale (con crolli di borsa stile periodo Lehman e anche peggio) su cui  da qualche mese hanno ripreso a scommettere.
In questo contesto come spesso accade il trend di inizio febbraio avrà buone probabilità di essere poi smentito nel prosieguo del mese. Quindi un ‘eventuale debolezza iniziale sarà occasione per chiudere gli eventuali short ancora aperti mentre per andare LONG sarà necessario attendere le dovute conferme.
Per chi già lo fosse invece, importanti saranno le protezioni, visto che non è certo il finale sparato di venerdì sera  che può avere tolto dalla circolazione gli orsi che si aggiravano sui listini nelle ultime settimane.
Gianluca Braguzzi è un gestore di fondi comuni di investimento
I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te