Moltissimi italiani soffrono di artrosi, ma ecco quali sarebbero i sintomi per scoprirla e quali i possibili trattamenti per contrastarla

Moltissimi sono gli italiani che soffrono di artrosi. Si tratterebbe di più del 30% delle persone al sopra dei 65 anni, con prevalenza del genere femminile. La patologia di cui stiamo parlando si caratterizza per un danno delle articolazioni, non derivante soltanto dall’invecchiamento ma, anche, da altri fattori di rischio. Uno di essi sarebbe la familiarità, su cui non è possibile intervenire. L’altro, invece, sarebbe il peso, rispetto al quale è possibile adottare stili di vita ed un’alimentazione corretti, che contrastino obesità e sovrappeso. Ma cerchiamo di capire quali sono i segnali indicatori dell’artrosi e quindi i suoi principali sintomi.

Il maggiore è rappresentato, senz’altro, dal dolore alle articolazioni, associato ad una breve rigidità mattutina, delle dita della mano, ad esempio. Se, invece, la rigidità si prolunga oltre i 30/60 minuti, ciò potrebbe far pensare ad una malattia infiammatoria, come l’artrite. Quest’ultima, a differenza dell’artrosi, non è degenerativa.

La sintomatologia dell’artrosi

Il dolore proprio dell’artrosi è cronico ed aumenta nel corso degli anni, fino all’impedimento delle normali attività dell’articolazione. Inoltre, esso tende a peggiorare con l’uso e il carico. L’atrosi, poi, può essere localizzata, cioè riguardare solo determinati distretti, come quello della mano. Se, invece, è generalizzata, colpisce diversi distretti, contemporaneamente. La prima sarebbe più diffusa tra le persone più giovani, mentre quella del secondo tipo lo sarebbe di più tra gli anziani.

Moltissimi italiani soffrono di artrosi e per lo più essa interessa la colonna vertebrale ma anche il tratto cervicale o lombare. Molto diffusa è, inoltre, quella che prende le mani o le ginocchia. Inoltre, può essere primitiva, se non se ne individua la causa, o secondaria, se legata a problemi anatomici. Per diagnosticarla, basta effettuare una radiografia. In altri casi, per un’indagine più approfondita, vengono prescritte anche l’ecografia e la risonanza magnetica.

Moltissimi italiani soffrono di artrosi, ma ecco quali sarebbero i sintomi per scoprirla e quali i possibili trattamenti per contrastarla

Veniamo, adesso, a quali sono le possibili terapie, che naturalmente mirano a ridurre il dolore e consentire il funzionamento dell’arto. In questo caso, si prescrivono antinfiammatori, che permettono di controllarne i sintomi. In proposito, sono in uscita delle terapie innovative, rappresentate da farmaci biologici, ad oggi, però, non disponibili in Italia. Nei casi più gravi, invece, è possibile ricorrere alle terapie infiltrative, come quella a base di acido ialuronico. Poi, esistono quelle ortopediche, fino al ricorso alla chirurgia vera e propria.

Lettura consigliata

4 sono le regole per contrastare l’osteoporosi ed avere ossa sane e forti!

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te