Molti sottovalutano questo sintomo che però ci dà un’informazione importantissima

A volte ci mettiamo molto tempo prima di notare determinati sintomi. Questi passano infatti inosservati perché li confondiamo con normali cambiamenti del nostro corpo. Quando ci ritroviamo a urinare molto spesso, ad esempio, non ci preoccupiamo. La minzione frequente può però essere un sintomo precoce di uno stato fisico molto particolare.

Un sintomo precoce 

Molti sottovalutano questo sintomo che però ci dà un’informazione importantissima. A prenderlo in considerazione in questo caso devono essere le donne in età fertile. Ebbene sì, se ci ritroviamo a fare la pipì più spesso del solito potremmo essere incinte. Sono diversi i sintomi che possono segnalare l’inizio di una gravidanza. Tra questi abbiamo nausea, dolore al seno e sensibilità agli odori.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Tra i meno conosciuti spicca però anche la frequenza in cui andiamo in bagno. Ogni donna manifesta sintomi diversi, per cui potremmo averne solo uno, tutti insieme o perfino nessuno. Se il ciclo è in ritardo e abbiamo paura di essere rimaste incinte dobbiamo però fare attenzione a questo cambiamento del nostro corpo.

Perché facciamo pipì più spesso?

Molte donne incinte di lamentano del fatto che devono urinare molto frequentemente. Molti sottovalutano questo sintomo che però ci dà un’informazione importantissima. È infatti un segnale dei cambiamenti che sono in atto nel nostro corpo. Alla fine della gravidanza, infatti, la vescica può essere leggermente schiacciata dal feto. Ciò la rende meno capiente e avremo bisogno di urinare più spesso. All’inizio della gravidanza il bisogno di fare pipì spesso è invece portato dall’ingrandirsi dell’utero. Contribuisce però anche l’aumento di hCG, l’ormone detto anche gonadotropina corionica.

Questo ormone inizia a circolare nel nostro corpo a partire dalla seconda settimana di gravidanza. Tra i suoi effetti spicca un aumento di vascolarizzazione dei reni. I reni, quindi, lavorano di più e meglio e smaltiscono più materiale. Di conseguenza produrranno anche più pipì. Ecco perché questo sintomo è uno dei primi a manifestarsi nelle future mamme. Solitamente le donne notare una vera differenza a partire dalla sesta settimana, ma questo sintomo può manifestarsi anche prima. Chi nota un aumento della produzione di urina deve quindi effettuare un test di gravidanza e rivolgersi a un medico se il problema persiste.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te