Molti popoli la chiamano miniera di benessere perché oltre a essere saporita è davvero benefica 

Noi italiani siamo sicuramente uno di quei popoli che sanno cucinare meglio le melanzane. In una recente pubblicazione internazionale, di cui invitiamo a leggere l’approfondimento sottostante, le melanzane compaiono 10 volte su 150 ricette del mondo. Molti popoli la chiamano miniera di benessere perché oltre a essere saporita è davvero benefica, la melanzana principessa della tavola. Tanto salutare da essere presente in moltissime diete dimagranti e disintossicanti. Uno degli alimenti storicamente più diffusi al mondo, tanto da essere conosciuta In India e Cina addirittura da 4000 anni.

Poche calorie ma tantissimo gusto

La melanzana è una di quelle verdure con minor apporto calorico in assoluto: appena 18 kcal per 100 grammi di prodotto. Non contiene grassi, ma tante volte nasce l’equivoco che le melanzane facciano ingrassare per i condimenti a cui sono accompagnate. La melanzana grigliata, con un goccio di olio crudo è dietetica. La melanzana fritta, seppur fantasticamente condita, in alcuni piatti mediterranei è una delizia di sapore, ma non farà certo dimagrire.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ricchissima di vitamine e sali minerali

Molti popoli la chiamano miniera di benessere perché oltre a essere saporita è davvero benefica, la melanzana: ricchissima di vitamine e sali minerali. Questo soprannome deriva dalla tradizione araba, perché, quando l’Europa vagava nel buio del Medioevo, la cultura araba si era già accorta di quanto bene facesse la melanzana. Ha due antiossidanti particolarmente benefici e caratteristici:

  • l’acido clorogenico;
  • il nasunin o delfinidina.

Parliamo di due antiossidanti meravigliosamente e concretamente specializzati nel difendere il nostro cervello. Il loro compito è quello di prevenire la degenerazione delle cellule cerebrali, mantenendo la nostra mente attiva ed elastica. Questi due elementi dal nome così difficile, ma dall’azione così benefica, migliorano la circolazione sanguigna e la relativa ossigenazione. Molti medici di fama internazionale hanno definito la melanzana come “brain food”, il miglior alimento per il cervello. Ma, attenzione che le sue virtù non finiscono qui, visto che i tanti nutrienti della melanzana aiutano anche ad abbassare il colesterolo, depurare il fegato, equilibrare la pressione sanguigna e donare senso di sazietà.

Approfondimento

La cucina più apprezzata a livello internazionale nel 2020 e i piatti maggiormente cucinati

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te