Molti lo ignorano ma tenere il sigaro spento appoggiato in bocca potrebbe rappresentare una cattiva e dannosa abitudine

Tutti abbiamo delle abitudini, cattive o buone che siano. Alle volte alcune possono rappresentare più di altre un danno irreversibile per la nostra salute. Quando parliamo di abitudine, non facciamo riferimento necessariamente ad un comportamento volontario. Anzi, solitamente un’abitudine è un atteggiamento che assumiamo in maniera del tutto involontaria. Un qualcosa che facciamo in modo automatico e quasi inconscio. Pertanto, alle volte una cattiva abitudine, ripetizione dopo ripetizione, può innescare un meccanismo di routine tipico della nostra quotidianità. Ovviamente non è semplice liberarsi delle cattive abitudini, soprattutto se queste sono radicate in gesti e momenti che compiamo durante il quotidiano.

Consuetudini

Dunque, durante le attività della nostra vita quotidiana possiamo incorrere inconsciamente in cattive abitudini, che spesso ci sembrano innocue o del tutto normali. Raramente ci fermiamo a riflettere su quali possano essere i nostri bisogni reali, dandoli per scontato. Magari non ci proviamo nemmeno o magari abbiamo la sensazione di non avere sufficiente forza di volontà per combattere e modificare le abitudini dannose. O semplicemente, passiamo i giorni a porci delle domande senza trovare delle risposte concrete o senza incontrare un vero e proprio cambiamento.

In tal senso, i fumatori possono avere spesso la cattiva abitudine di tenere appoggiata alla bocca la sigaretta o il sigaro spento. Una consuetudine, soprattutto nel caso del sigaro, che potrebbe rappresentare un serio pericolo per la salute. Alle volte, per abitudine, alcuni di noi nel tentativo di smettere di fumare terrebbero in bocca il sigaro spento per ore durante le giornate. Questa azione causerebbe alla lunga dei seri danni.

Molti lo ignorano ma tenere il sigaro spento appoggiato in bocca potrebbe rappresentare una cattiva e dannosa abitudine

Questa cattiva abitudine, secondo gli esperti della Fondazione Umberto Veronesi, potrebbe causare nel tempo seri danni alla mucosa orale. I sigari, al pari delle normali sigarette, conterrebbero del tabacco lavorato che grazie alla combustione genererebbe migliaia di sostanze chimiche nocive per la nostra salute. Le sigarette sono però avvolte in carta, quindi non creerebbero danni rilevanti. Al contrario, i sigari sono avvolti direttamente in foglie di tabacco. Dunque, in base a tale caratteristica non sarebbe da escludere che il sigaro inumidito possa sprigionare molecole cancerogene dannose per la nostra salute. Pertanto, il contatto con la saliva duraturo potrebbe provocare danni rilevanti alla mucosa orale. Molti lo ignorano ma tenere il sigaro spento appoggiato in bocca potrebbe rappresentare una cattiva e dannosa abitudine da eliminare per non incorrere in problematiche gravi.

Lettura consigliata

Pochi lo sanno ma questo rimedio della nonna ricco di vitamine ci aiuterebbe a proteggere la vista e combattere l’invecchiamento cellulare

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te