Molti lo ignorano ma questo è il modo giusto di raffreddare l’auto rovente 

Quante persone sono costrette a lasciare l’auto al sole, andando al mare o semplicemente in città. Non sempre c’è un posto all’ombra in cui parcheggiarla e allora non si sa cosa fare. Ecco perché molti lo ignorano ma questo è il modo giusto di raffreddare l’auto rovente.

Colpo di sole e di calore

Il calore elevato presente all’interno dell’auto e che si verifica con l’aumentare delle temperature estive può provocare dei problemi di salute. Quando si è all’esterno è facile prendere un colpo di sole se non si adottano alcune precauzioni. A volte si confonde il colpo di calore con il colpo di sole e questo articolo ci permette di distinguerli e riconoscerli.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Certamente in auto è difficile prendere un colpo di sole, poiché si è riparati dalla carrozzeria. Ma se si viaggia su una decappottabile è possibile, se si considera che oltre al sole, il vento potrebbe generare un processo di disidratazione. Sole e calore sono fattori da non trascurare durante il periodo estivo.

Il problema del parcheggio

Se in inverno il parcheggio potrebbe diventare difficoltoso per la ricerca del posto auto, in estate si aggiunge a ciò anche le difficoltà che il guidatore deve sopportare a causa del calore. Se si va al supermercato o in vacanza, a volte diventa difficile trovare un posto all’ombra. Quando finiti gli acquisti o lasciata la spiaggia si riprende la macchina, la si trova a dir poco infuocata.

Certamente il posto migliore e più fresco per una persona come per un’auto è sotto un albero. La frescura è assicurata dalla chioma, soprattutto durante le ore di punta.

Molti lo ignorano ma questo è il modo giusto di raffreddare l’auto rovente

Ma per coprire tutte le macchine sarebbe necessaria una foresta. Se la nostra macchina è al sole allora conviene utilizzare un parasole che copra il parabrezza. È proprio questa la parte in cui entra più sole in auto. Si può coprire il volante, perché non sia infuocato e dia fastidio alle mani. Ci sono poi i teli che coprono completamente l’auto. Vediamo invece cosa fare se non si hanno questi aiuti con sé.

Fra gli errori da evitare quando si ritorna a prendere l’auto e la si trova infuocata, è di raffreddarla con il climatizzatore al massimo. Se sul parabrezza ci fosse una microscopica lesione, questa rischia di diventare più importante, per la differenza fra il caldo e il freddo creati sul parabrezza. La cosa migliore invece è di aprire le porte anteriori e abbassare i vetri posteriori. Con la porta anteriore eseguire un movimento come di chiudere e aprire, per far cambiare l’aria all’interno più velocemente.

Questi piccoli accorgimenti ci permetteranno di far fronte al problema delle auto arroventate dal caldo estivo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te