Molti lo ignorano ma ecco dopo quanti km bisognerebbe far controllare la pressione delle ruote per consumare meno benzina

In questi giorni si è parlato molto dell’aumento del prezzo della benzina, che è arrivata a superare largamente anche i 2 euro al litro.

La guerra tra Russia e Ucraina sta avendo effetti devastanti anche sul resto del Mondo e di questo ne stiamo avendo una dimostrazione chiara anche nel nostro Paese. In Italia, infatti, stiamo assistendo ad un aumento dei prezzi in tutti i campi.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

L’incertezza di questo periodo ha spinto molte persone a correre al supermercato e a svuotare interi scaffali di prodotti. Il risultato è che, oltre alla farina, anche questi altri 2 beni di prima necessità stanno andando davvero a ruba nei grandi supermercati.

Ma il portafoglio piange anche a causa del prezzo della benzina, che schizza alle stelle (anche se, con questi stratagemmi furbi, possiamo ancora risparmiare). Proprio a proposito di questo, esistono alcuni trucchetti utili da tenere a mente per cercare di ridurre i consumi del carburante. Forse non tutti lo sanno, infatti, ma anche la pressione degli pneumatici può far aumentare il consumo di benzina.

Vediamo, quindi, dopo quanti chilometri andrebbe monitorata la pressione delle ruote della nostra auto.

Non solo frenate e accelerate 

Consumare più o meno benzina non dipende solo da quanti km abbiamo percorso, ma anche dal modo in cui lo facciamo. Infatti, quando guidiamo, dovremmo fare attenzione anche alla nostra modalità di guida.

Continuare a frenare bruscamente o accelerare e decelerare troppo velocemente, ma anche aspettare troppo tempo per cambiare la marcia, sono comportamenti del tutto sbagliati.

Gli esperti li ritengono dei veri e propri errori, che farebbero aumentare considerevolmente il consumo della nostra benzina. Per quanto riguarda, invece, la pressione degli pneumatici, ecco come dovremmo regolarci.

Molti lo ignorano ma ecco dopo quanti km bisognerebbe far controllare la pressione delle ruote per consumare meno benzina

Uno dei passaggi più importanti per prendersi cura della propria auto è tenere monitorata la pressione degli pneumatici. Questa revisione è fondamentale non solo per garantire le migliori prestazioni del nostro veicolo, ma anche per la nostra sicurezza.

Con il tempo, e anche a causa dell’abrasione di alcuni tratti di carreggiata, le ruote si usurano. Questo si potrebbe tradurre in una minore aderenza sulla strada e sul bagnato, quindi una minore protezione dal rischio di slittamento e in caso di frenate brevi.

Per questi motivi è importante controllare regolarmente la pressione degli pneumatici, almeno ogni 10.000 km e, sicuramente, prima di ogni viaggio. Molti lo ignorano ma ecco qual è il termine da tenere a mente per revisionare la pressione delle ruote.

Alcuni esperti consigliano addirittura di farlo ogni mese.

In questo modo viaggeremo sempre su un’auto sicura, efficiente e dalle ottime prestazioni.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te