Molti ignorano che questa pianta natalizia forse potrebbe essere un buon rimedio per alleviare i sintomi dovuti alle emorroidi

Si avvicina il tempo in cui inevitabilmente cominciamo a pensare al Natale e agli addobbi. Questa festa amata da grandi e piccini inizia infatti a coinvolgerci già molto tempo prima del suo arrivo effettivo.

Tra gli addobbi natalizi spesso scelti dagli italiani vi sono sicuramente i rametti di pungitopo. Questo arbusto sempreverde, con le sue bacche rosse, ogni anno, da secoli ormai, contribuisce ad infondere l’aria tipica natalizia nelle nostre case.

Tra l’altro questa pianta è considerata un portafortuna, viene quindi utilizzata e regalata come segno di buon auspicio.

Ma dove lo troviamo il pungitopo?

I rami di questa pianta spettacolare sono reperibili nei boschi montani. In questo periodo potremmo cogliere l’occasione per fare una bella e salutare camminata. Magari prima che la neve non ci consenta di raggiungere liberamente, quindi senza la dovuta attrezzatura, le cime montuose.

Ė bene sottolineare però che questo addobbo natalizio nel corso degli anni è stato oggetto di un commercio incontrollato. Motivo per cui anche questa pianta è stata inserita in alcune Regioni, insieme al vischio e all’agrifoglio, tra le specie protette. Ne è stata quindi vietata la raccolta.

Prima, quindi, di incamminarsi nei boschi, è bene informarsi se è consentita o meno in quella Regione la raccolta di questi rametti spettacolari.

Tuttavia, nel periodo invernale questo arbusto è facilmente reperibile in qualsiasi vivaio. Tra l’altro anche la coltivazione non è assolutamente difficile, si tratta quindi di una pianta adatta anche a coloro che non hanno il pollice verde.

Molti ignorano che questa pianta natalizia forse potrebbe essere un buon rimedio per alleviare i sintomi dovuti alle emorroidi

Ma chi lo avrebbe mai detto che le radici di questa pianta, sono davvero efficacissime per alleviare il dolore a chi soffre di un comune disturbo. Premesso che il problema delle emorroidi va curato esclusivamente da specialisti del settore, vi è un rimedio della nonna, che pare apporti giovamento alla problematica.

Il pungitopo vanta inoltre proprietà benefiche molto interessanti. Ė, infatti, un antinfiammatorio e un vaso protettore naturale. Risulta quindi essere un rimedio eccezionale in caso di problematiche legate al sistema cardiovascolare.

Eppure, molti ignorano che questa pianta natalizia forse potrebbe essere un buon rimedio per alleviare i sintomi dovuti alle emorroidi.

Vediamo come utilizzarla per trovare sollievo

Ciò di cui stiamo parlando per alleviare il dolore di chi soffre di questo odiosissimo disturbo, sono le radici del pungitopo. Innanzitutto, si lavano per liberarle dal terriccio, magari aggiungendo all’acqua un po’ di bicarbonato.

Una volta pulite ed essiccate, magari esponendole al sole oppure vicino ad una fonte di calore, si utilizzeranno per preparare un decotto. Questo sarà poi utile per lavare la parte infiammata.

Ė preferibile usare per il lavaggio dell’ovatta invece della spugna.

Sarà sorprendente scoprire, già dopo i primi lavaggi, come con questo rimedio della nonna troveremo sollievo da questo fastidioso disturbo molto più comune di quanto si possa credere.

Approfondimento

Ecco l’elegantissima pianta che spopolerà nelle nostre case perché necessita di pochissime cure

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te