Molti cucinano i calamari ripieni o con i piselli ma pochi conoscono questa ricetta per sbalordire gli ospiti

I piatti più amati dell’estate sono indubbiamente quelli a base di pesce, freschi, nutrienti, sani e leggeri. Su quale pesce utilizzare c’è davvero l’imbarazzo della scelta per sbizzarrirci con tante ricette. Ad esempio se non volessimo utilizzare il solito salmone potremmo valutare l’opzione di un pesce economico e ricco di omega 3. Altrettanto amati, poi, sono i molluschi che tanti apprezzano per la loro consistenza, di questa famiglia fanno parte vongole, cozze, polpi, totani, seppie e calamari. Il piatto di cui parleremo oggi è proprio a base di calamari. Molti cucinano i calamari ripieni o con i piselli rispettando grandi classici della nostra cucina. Di seguito, invece, vedremo come realizzare un delizioso piatto di pasta.

Ingredienti e preparazione

Per la ricetta di oggi sfrutteremo non solo la bontà dei calamari ma anche il sapore dolce ed erbaceo dei fiori di zucca.

Senza troppi indugi, dunque, vediamo di cosa abbiamo bisogno per questo strepitoso piatto di pasta.

  • calamari;
  • fiori di zucca;
  • zafferano;
  • mandorle;
  • pasta;
  • olio.

Per prima cosa partiamo dalla pulizia dei vari ingredienti. Se non abbiamo voglia o tempo di pulire i calamari possiamo far eseguire questa operazione direttamente in pescheria. Per quanto riguarda i fiori di zucca, invece, dovremo privarli del pistillo interno e delle piccole foglioline verdi alla base. Dopo aver pulito gli ingredienti ci dedicheremo alle cotture. Tagliamo a rondelle i calamari e mettiamoli in una padella ben calda con olio e a piacere uno spicchio di aglio. Saltiamo giusto qualche minuto mantenendo la consistenza del pesce morbida e succulenta.

Fatto questo, mettiamo i calamari da parte e dedichiamoci al resto.

Molti cucinano i calamari ripieni o con i piselli ma pochi conoscono questa ricetta per sbalordire gli ospiti

Nella stessa padella dove abbiamo cotto i calamari cuoceremo anche i fiori di zucca per pochi minuti. trasferiamoli in un contenitore dai bordi alti e dopo aver corretto di sale aggiungeremo anche una tazza di acqua calda in cui avremo fatto un’infusione di zafferano. Se non vogliamo acquistare i pistilli di zafferano, anche l’opzione delle bustine andrà benissimo. A questo punto aggiungeremo anche le mandorle per poi frullare il tutto ed ottenere un pesto profumatissimo.

Cuociamo la pasta e una volta pronta condiamola con il pesto di mandorle e fiori di zucca allo zafferano e i calamari cotti in precedenza.

Lettura consigliata

Dimenticheremo lasagne, risotti e cannelloni perché per stupire gli invitati serve questo semplice primo piatto al forno

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te