Molti a malincuore buttano il profumo ed è un errore perché non è scaduto al contrario forse è migliore

Non c’è niente di meglio che la fragranza di un buon profumo per farci affrontare la giornata con più energia e propositività. Quelli più chic e costosi a volte sono ben conservati e custoditi, forse per le occasioni più importanti. A causa di ciò, spesso, è possibile avere una cattiva sorpresa, poiché il profumo sembra scaduto. Capita così che molti a malincuore buttano il profumo ed è un errore perché non è scaduto al contrario forse è migliore.

Meravigliosi profumi

Il mondo dei profumi è molto variegato e sul mercato davvero se ne trovano per tutti i gusti e prezzi. Naturalmente spesso il prezzo dichiara anche una certa qualità, che dipende da tante scelte. Tra queste anche il segreto che potrebbe trasformare il profumo in un prodotto di alta qualità. Così fu per un’icona come lo Chanel n.5. Infatti per ogni profumo che si rispetti, oltre alla qualità delle essenze di cui si compone, vi è anche un naso ben addestrato. Così si chiama la persona che possiede delle abilità eccezionali d’odorato, capace di sentire e creare nuove profumazioni.

Perché si mette al polso

La parte prediletta da uomini e donne per spruzzare un po’ di profumo non è tanto il vestito, quanto il polso, ma anche la gola. Come mai questo punto così particolare del corpo, che non è la mano e nemmeno l’abito? In effetti tutte le essenze che emanano odore, come le erbe aromatiche e le piante medicinali, sono esaltate dal calore. Così anche il profumo si esalta a contatto con quelle parti del corpo che emanano calore. Ai polsi e al collo passano le vene il cui sangue caldo agisce come diffusore sul profumo. Anche il gesto di strofinare i due polsi fra di loro sortisce lo stesso effetto.

Perché il profumo svanisce subito e non dura

A volte ci si spruzza del profumo la cui fragranza dura un poco e poi scompare. Questo può capitare perché nello stesso profumo ci possono essere essenze fresche e dolci. Le prime svaniscono subito, mentre le altre permangono. Se scompare invece del tutto ogni tipo di fragranza, allora il prodotto non è di buona qualità.

Molti a malincuore buttano il profumo ed è un errore perché non è scaduto al contrario forse è migliore

C’è un errore che a volte si fa, con cui si rischia di gettar via un flacone che invece non è scaduto. Un segno che a volte inquieta è che il profumo ha cambiato colore. Di per sé questo fatto non indica che è andato a male. Quando un profumo di qualità è composto di essenze naturali, è normale che dopo molto tempo queste possano cambiare di colore. La cosa positiva è che questa maturazione migliora il profumo rendendolo un po’ più ricco.

Invece un profumo è scaduto quando si avverte al naso un odore acido, a prescindere dal colore. In questo caso significa che le sostanze si sono ossidate e bisogna semplicemente buttare il prodotto. Potrebbe essere l’occasione per acquistarne uno nuovo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te