Minestrone con i fiocchi anche in pentola a pressione grazie a questi trucchetti fenomenali

Per scaldare le giornate più fredde nulla è meglio di un piatto fumante e salutare, magari a base di ortaggi di stagione. Una delle ricette più tipiche dell’autunno e dell’inverno è, infatti, il minestrone, un concentrato di sapori incredibili che scaturisce da un perfetto mix di verdure.

L’inconveniente della ricetta è sicuramente una cottura abbastanza lunga, non adatta a chi ha poco tempo da dedicare ai fornelli e conduce una vita frettolosa. Magari la soluzione non è sempre quella di dover cambiare ricetta.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Infatti, è possibile preparare un minestrone con i fiocchi anche in pentola a pressione grazie a questi trucchetti fenomenali da provare subito. A tal proposito, ecco una velocissima guida su come usare questo elettrodomestico e perché potrebbe aiutare a risparmiare sulla bolletta.

Come preparare un perfetto minestrone anche nella pentola a pressione

Iniziamo con il precisare che il minestrone cotto in pentola a pressione non ha nulla da invidiare a quello preparato con il metodo classico. Le tempistiche di cottura dipenderanno dalla quantità di verdure impiegate, ma è comunque preferibile tagliare le verdure della stessa dimensione per ottenere una cottura omogenea.

Non bisogna riempire la pentola a pressione per più di ¾ della sua capienza e le verdure non devono mai bloccare la valvola di sfogo.

Ecco i possibili ingredienti e il procedimento di base per ottenere un minestrone perfetto in modo veloce.

Ingredienti

  • 2 porri;
  • 2 carote;
  • 200 grammi di bietole;
  • 200 grammi di spinaci;
  • 30 grammi di salsa di pomodoro passata;
  • 250 grammi di foglie di cavolfiore;
  • 2 zucchine;
  • una patata;
  • 2 coste di sedano;
  • olio, sale e pepe q.b;
  • un etto di pancetta tesa.

Per un minestrone con i fiocchi anche in pentola a pressione grazie a questi trucchetti fenomenali

Dopo avere tagliato la pancetta e averla fatta soffriggere nella pentola con dell’olio, aggiungere tutte le verdure. Quindi, coprire interamente le verdure con dell’acqua, salare e pepare e chiudere ermeticamente il coperchio, assicurandosi che la levetta sia chiusa, cioè abbassata. Cuocere a fuoco vivo.

Con questa ricetta e queste dosi è preferibile cuocere a fuoco lento per altri 10 minuti dopo il fischio della pentola.

Lasciare intiepidire la pentola per una decina di minuti e poi aprire delicatamente la valvola per eliminare il vapore. Solo allora sarà possibile aprire il coperchio.

Qualche ultimo segreto 

  • Preparare il soffritto sempre prima di riempire la pentola;
  • servire caldissimo con un filo d’olio;
  • per renderlo speciale, aggiungere 3 o 4 cucchiai di pesto alla genovese;
  • grattugiare sopra una bella spolverata di formaggio grattugiato.

Approfondimento

Guida ai tempi di bollitura dei principali cibi per piatti buoni da leccarsi i baffi.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te