Migliori azioni per un cassettista: ENI

Migliori azioni per un cassettista: i punti di forza di ENI

  • L’azienda ha livelli di valutazione interessanti con un basso rapporto EV/vendite rispetto ai suoi colleghi.
  • Con un rapporto P/E di 10,87 per l’anno in corso e 9,6 per l’anno prossimo, i multipli di guadagno sono molto interessanti rispetto alla concorrenza.
  • L’azienda è una delle società con i migliori rendimenti e con elevate aspettative di dividendo.
  • Per l’ultima settimana, la previsione di utile per azione è stata rivista al rialzo. Secondo stime recenti, gli analisti forniscono una panoramica positiva del titolo.
  • Gli analisti rimangono fiduciosi rispetto all’attività del gruppo e, il più delle volte, hanno rivisto al rialzo le stime degli utili per azione.
  • Negli ultimi dodici mesi, gli analisti hanno rivisto gradualmente al rialzo le loro previsioni di EPS per il prossimo esercizio.
  • Gli analisti hanno un giudizio positivo su questo titolo. Il consenso medio raccomanda la sovraponderazione o l’acquisto del titolo.
  • La differenza tra i prezzi correnti e il prezzo obiettivo medio è piuttosto importante e implica un significativo potenziale di apprezzamento del titolo.

Migliori azioni per un cassettista: i punti di debolezza di ENI

  • Secondo le previsioni di Thomson-Reuters, le prospettive di crescita del fatturato dovrebbero essere molto basse per i prossimi esercizi finanziari.
  • Le prospettive degli analisti che coprono il titolo non sono coerenti. Tali stime di vendita disperse confermano la scarsa visibilità dell’attività del gruppo.
  • Il gruppo di solito rilascia utili peggiori di quanto stimato.
  • Le prospettive di vendita del gruppo sono state ridotte negli ultimi dodici mesi. Questo cambiamento nelle previsioni evidenzia un calo dell’attività e analisi pessimistiche dell’azienda.
  • Negli ultimi dodici mesi, l’andamento delle revisioni delle vendite è chiaramente in calo, il che sottolinea le aspettative degli analisti.

Migliori azioni per un cassettista: analisi tecnica e previsionale sul time frame settimanale

ENI (ENI.IT) ha chiuso la seduta del 12 marzo a quota 15,816€ in ribasso dello 0,68% rispetto alla seduta precedente e in ribasso dello 0,20% rispetto alla chiusura settimanale precedente.

La tendenza in corso sul titolo è rialzista e ha obiettivi ambiziosi: 17,5168€ come I° obiettivo di prezzo e 21,6216€ come II° obiettivo di prezzo. Tutto allora procede per il meglio? Non proprio tutto, Come si vede dal grafico, infatti, per la seconda settimana consecutiva le quotazioni sono state respinte dalla resistenza in area 15,953€. Qualora settimana prossima non dovessimo assistere a una rottura della resistenza in chiusura di settimana, allora potremmo assistere a un ritracciamento fino al supporto in area 14,9872€. La tenuta di questo livello farebbe ripartire le quotazioni nuovamente al rialzo, in caso contrario dovremmo andare a calcolare gli obiettivi ribassisti.

ENI: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

ENI: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

Clicca qui per leggere le definizioni utilizzate in questo articolo.

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.