Mettersi in attesa, sulla riva del fiume….

a cura di Dott.Gianluca Braguzzi Gestore di fondi comuni di investimento
E poi qualcuno dice che i numeri sono inaffidabili….
Eppure l’algoritmo di Virtual Fund ieri ha consolidato un utile del 2,02% netto al primo mese di “lavoro” e oggi si è posto sulla riva del fiume ad assistere pacatamente a quanto i mercati rielaboreranno dopo che, finalmente , Draghi avrà svelato le sue carte: bluff o azioni concrete? Il rischio è che si prenda ancora tempo limitandosi ad annunci ovvero le iniziative siano marginali e non decisive.
Esattamente quello che un paese col 12%di disoccupazione ed il 43% di disoccupazione giovanile non può permettersi.
Se ci limitassimo ad analizzare le chiusure americane e asiatiche in effetti avremmo la conferma che sui mercati extra UE non circola un grande ottimismo, sono arrivati infatti segnali di potenziale sell che non promettono nulla dei buono. La partenza invece dei futures europei denota ancora una buona tenuta.
Uno dei due fronti mente! Ancora poche ore e sapremo chi! Anche se va detto che in caso di decisioni leggere l’effetto immediato potrebbe poi non essere confermato già nelle sedute successive.
Insomma hanno deciso i numeri ma tutto sommato, anche ragionandoci, stare sulla riva del fiume ad assistere agli sviluppi di questo passaggio delicatissimo non è proprio male.
(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te