Metalli preziosi: perché si chiamano beni rifugio? Quali aspettative per i prossimi anni?

I metalli preziosi, insieme alle opere d’arte e (in passato?) agli immobili, sono in beni rifugio per antonomasia.

Ma perché hanno questo nome?

Come si vede dai grafici seguenti il Dow Jones (assunto come indice di riferimento) ha quasi sempre sovra-performato i metalli preziosi. Quando non lo ha fatto, come ad esempio dal 2000 al 2012, quali sono state le cause?

Le principali cause di questa inversione di tendenza sono:

  • politica monetaria allentata dai principali governi. Iniettando tonnellate di liquidità nell’economia, i governi hanno aumentato i prezzi delle materie prime (come oro e argento) per effetto della maggiore offerta di moneta.
  • aumento della volatilità del mercato. Quando i mercati azionari sono estremamente volatili, come avviene attualmente, gli investitori fuggono alle materie prime come oro e argento per coprire le loro posizioni e ridurre il rischio.

Ma qual è lo stato di salute dei principali metalli preziosi?

blank

blank

blank

ORO

Alla chiusura del 29 dicembre il TC2 ha dato un segnale long che ha fatto partire il rialzo in corso che ha come I° obiettivo area 1220. L’obiettivo è stato raggiunto è ciò ha provocato un rallentamento del rialzo. Al momento discese fino in area 1180 (rafforzata dal livello spartiacque) sono compatibili con lo scenario rialzista.

Nel caso in cui area 1220 dovesse essere rotta al rialzo gli obiettivi successivi sono indicati in figura. Da notare che nel breve periodo la massima estensione del rialzo in atto è area 1400.

I ribassisti trarrebbero forza da un segnale short del TC2 (da notare che si sta preparando a farlo) e dalla rottura al ribasso del livello spartiacque.

blank

ARGENTO

Sull’argento è in corso una proiezione rialzista il cui I° obiettivo (area 16.76) è già stato raggiunto e superato. Sembrava che tutto fosse pronto per una prosecuzione del rialzo fino al II° obiettivo naturale in area 17.84. C’è stato, però, un ritracciamento che ha raggiunto l’importantissimo supporto in area 16.76.

Alla sua tenuta potremmo assistere ad una continuazione del rialzo fino agli obiettivi successivi. In caso contrario l’argento andrebbe  rivedere i minimi di fine anno in area 15.6.

blank

PALLADIO

Sul palladio è in corso una proiezione rialzista che, come da manuale, dopo aver raggiunto il I° obiettivo naturale ha ripiegato al ribasso sul primo supporto. Inoltre la tenuta è stata agevolata dal livello spartiacque che ha brillantemente tenuto alle pressioni ribassiste.

Per il prosieguo del rialzo, quindi, è fondamentale che area 950 tenga. In questo caso gli obiettivi al rialzo sono indicati in figura.

Qualora il supporto dovesse cedere le quotazioni sarebbero dirette in area 860.

blank

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te