MES, il Fondo Salva Stati: cosa è, cosa serve e se serve

Il Fondo Salva Stati servirà all’Italia per investire fondi nel settore della sanità. Investire nella sanità è essenziale se si pensa che durante la crisi scatenata dal coronavirus, la tenuta del nostro sistema sanitario ha consentito di evitare il collasso. E il MES, secondo il Segretario del PD Zingaretti, sarebbe uno strumento da utilizzare e non da rifuggire come qualcuno ha auspicato. Vi sarebbero ben dieci motivi per dire sì ai finanziamenti che deriverebbero dal Meccanismo Europeo di Stabilità. Si tratta, appunto, del Fondo Salva-Stati, istituito nel 2012, tanto osteggiato nel periodo del lockdown. Esso darebbe accesso a 36 miliardi di euro che l’Italia riceverebbe per spese sanitarie intese in senso ampio.

Al riguardo, infatti, è evidente la necessità di promuovere il potenziamento del sistema sanitario, specie dopo l’enorme sforzo sostenuto per fronteggiare il Covid-19. Con esso, si è compresa l’importanza e la priorità di disporre di un sistema sanitario all’avanguardia e pronto ad emergenze del tipo di quella verificatasi. Secondo Zingaretti il MES, criticato da molti, non sarebbe lo stesso sistema del passato, quindi andrebbe attinto.Dunque, cosa dire del MES, o Fondo Salva Stati?

Le ragioni del sì al MES

Spendere i soldi nel sistema sanitario è l’unico vincolo che si frappone per l’accesso alle risorse. Ma, concretamente, dire sì al MES significherebbe, poter utilizzare i soldi per i seguenti obiettivi: – investire in ricerca e ammodernamento del servizio sanitario nazionale; – procedere a una digitalizzazione (basti pensare all’utilità della telemedicina); – valorizzare la medicina territoriale e di prossimità; – rafforzare la medicina di base; – rivedere il sistema delle residenze sanitarie assistite, nell’ambito di un riassetto delle cure ad anziani e malati cronici; – modernizzazione degli ospedali; -nuove assunzioni di personale; – aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza; – più borse di studio; – più posti per gli specializzandi.

Crowfunding immobiliare: ROI operazione 11,25%, ROI ANNUO 9,00%! - Scopri di più »

Condizioni del MES

Diversamente da quanto si potrebbe pensare, le condizioni dello strumento in discorso, sono tutt’altro che inique. In caso di prestito con scadenza a sette anni, Il tasso d’interesse sarebbe negativo. Ciò significa che l’Italia dovrebbe rimborsare meno di quanto ha preso in prestito. Nel caso, invece, di scadenza a dieci anni, sarebbe praticamente zero e precisamente, 0,08%. Un prestito a dieci anni del MES, farebbe dunque risparmiare all’Italia 4,8 miliardi rispetto a un prestito ottenuto, collocando sul mercato titoli di Stato. Quindi, come è evidente, esso non è più lo stesso strumento che abbiamo conosciuto in passato. Infatti, il MES, nella nuova versione, non prevede la stessa sorveglianza rafforzata che ha caratterizzato gli aiuti alla Grecia durante la crisi economica. Se ne può concludere che se tutto questo è vero, alla domanda: cosa dire del MES, ossia del Fondo Salva Stati, risponderemmo: “si può fare”.

Scopri Plus500
Scopri Plus500
Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.