Merrill Lynch: i titoli azionari USA per l’estate 2019

Secondo Bank of America Merrill Lynch la maggior parte dei gestori di fondi sono diventati molto più cauti negli investimenti da quando, nel 2008, il mercato ha subito quel catastrofico crollo. Da un’indagine fatta nel mese di giugno, è emerso che questa cautela degli investitori (più dell’85% degli intervistati) è dovuta al fatto che l’economia americana sembra vicina ad un top. Ne consegue che il focus per chi investe, si sia spostato verso strumenti più stabili e sicuri, come ad esempio obbligazioni oppure utilities stocks.

Le preoccupazioni degli investitori hanno chiaramente delle basi solide. In primis la guerra commerciale con la Cina e l’accordo che di fatto è una tregua. Oltre a questo, si aggiunga anche la recente tensione con l’Iran e la storia “infinita” con la FED, la cui decisione riguardo i tassi di interesse è ormai di vitale importanza.

Ma attenzione. Essere cauti non vuol dire non investire. In questi scenari di solito si effettuano anche delle grandi operazioni speculative, soprattutto quando gli equilibri sono così vacillanti e i media diffondono notizie che viaggiano a velocità supersoniche.

Considerando tutti questi fattori indicati, ecco alcuni titoli azionari USA consigliati per l’estate 2019, sulla base dell’indagine di Bank of America Merrill Lynch.

Lockheed Martin

Quale settore potrebbe fare meglio di quello della difesa e degli armamenti in questi scenari? La Lockheed Martin (LMT) è un’azienda americana che opera nei settori dell’ingegneria aerospaziale e della difesa, con sede a Bethesda nel Maryland.  L’azienda è il maggior contraente militare degli Stati Uniti, con un fatturato che per l’85% deriva da contratti con il Ministero della Difesa americano. Questa compagnia, nata nel 1995, ha all’attivo circa 140.000 dipendenti. Il settore in cui opera non è per niente intaccato dalle attuali contingenze, in quanto finanziato appunto dallo Stato quasi nella sua totalità. Per questo motivo il titolo è destinato nei prossimi mesi a veder crescere ulteriormente il suo valore.

Amgen Inc.

Innanzitutto cominciamo col dire che indipendentemente dallo stato delle vicissitudini e fluttuazioni del ciclo economico, l’assistenza sanitaria, specialmente con l’invecchiamento della popolazione in aumento, sarà sempre un settore che avrà vita a parte. Amgen (AMGN) è una delle più “anziane” e anche la più grande società indipendente di biotecnologia degli Stati Uniti, con circa 14.000 dipendenti. Negli ultimi anni ha subito duri colpi, a causa soprattutto dell’aumento dei prezzi dei farmaci. Il titolo al momento quota 185$ per azione, con una ripresa dal suo minimo di fine maggio di 165 dollari. L’azienda, però, ha solide basi, capaci di reggere alle forti scosse dovute alle regolamentazioni sui farmaci. Insomma con bilanci solidi e rendimenti da dividendi del 3,32%, il titolo è da considerare sicuramente in un’ottica di lungo termine.

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.