Mercati: urge un’inversione rialzista!

Mercati sotto pressione. La guerra dei dazi non fa passi avanti mentre si inasprisce la polemica con Huawei. Non solo, ma a Piazza affari in molte hanno dovuto fare i conti con lo stacco di cedole ordinarie e straordinarie. Ed alcune anche molto generose.

Piazza Affari

Come detto Piazza Affari deve pagare pegno allo stacco delle cedole. Alla fine il saldo del listino milanese è pari a un -2,68% (20.538 punti). Lo spread, cioè il differenziale tra i Bund tedeschi e i Btp italiani arriva a sfiorare i 280 punti fermandosi a 279,10. La causa principale sono le aumentate tensioni all’interno della maggioranza, tensioni che si sono acuite con l’avvicinarsi delle elezioni europee. Intanto il rendimento del decennale tricolore è del 2,7%.

I mercati del Vecchio Continente

Le cose non vanno diversamente per le altre borse europee. Parigi, infatti, chiude il suo Cac 40 a -1,46%. Il dax di Francoforte perde l’1,6% mentre Londra riesce ad arginare le perdite con un -0,5%.

Wall Street

Anche Wall Street segna rosso. Infatti qualche minuto prima delle 18 (ora italiana) l’S&P 500 perde lo 0,46%, il Dow Jones lo 0,3% mentre il Nasdaq arriva a perdere addirittura l’1,3%. La causa principale è la questione Huawei che coinvolge in prima battuta il mondo della telecomunicazione e, più in generale, di Internet.

Le paure dei mercati europei

Momento difficile per i mercati. Tra la paura di una rinnovata guerra dei dazi e l’approssimarsi delle elezioni europee, le borse del Vecchio Continente sono sotto stress. A questo si aggiunga, specificatamente per il Ftse Mib la giornata appesantita per lo stacco delle cedole. Sullo sfondo il caso Huawei bloccato da Intel, Qualcomm e Broadcomm nella collaborazione per la creazione di nuovi chip. Non è mancato nemmeno Google che, con Android, ha messo il veto agli aggiornamenti sui cellulari della casa di produzione cinese. Anche Infineon, produttore di semiconduttori, ha bloccato la fornitura di chip a Huawei.

Non solo Cina, ma anche Iran snella situazione geopolitica. Sempre il presidente Usa Donald Trump si è reso protagonista della giornata con alcuni tweet di minaccia verso l’Ira.

Si rafforza il dollaro

I venti di guerra con Teheran sembrano essere sempre più concreti, anche se l’escalation è estremamente lontana. In tutto questo il dollaro si avvantaggia di un cross euro/dollaro a 1,1152. Ma si tratta di una forza potenzialmente relativa: qualora la Fed decidesse per un taglio dei tassi (il governatore Jerome Powell non ha escluso alcuna decisione) il dollaro potrebbe essere facilmente abbandonato.

Proiezioni di prezzo e tendenza dei mercati azionari per la settimana del 20 maggio

Dow Jones

Tendenza rialzista

area di minimo 25.576/25.773

area di massimo 26.331/26.502

Punto di inversione: chiusura giornaliera inferiore ai  25.218

Nasdaq C.

Tendenza rialzista

area di minimo 7.775/7.866

area di massimo 8.071/8.125

Punto di inversione: chiusura giornaliera inferiore ai  7.622

S&P 500

Tendenza rialzista

area di minimo 2.841/2.866

area di massimo 2.935/2.963

Punto di inversione: chiusura giornaliera inferiore ai  2.800

Dax Future

Tendenza rialzista

area di minimo 12.071/12.199

area di massimo  12.569/12.677

Punto di inversione: chiusura giornaliera inferiore ai  11.834

Eurostoxx Future

Tendenza rialzista

area di minimo 3.338/3.377

area di massimo 3.481/3.512

Punto di inversione: chiusura giornaliera inferiore ai  3.272

Ftse Mib Future

Tendenza rialzista

area di minimo 20.440/20.625

area di massimo  21.030/21.240

Punto di inversione: chiusura giornaliera inferiore ai  20.125

Bund Future

Tendenza rialzista

area di minimo 166,71/166,94

area di massimo  168,02/168,19

Punto di inversione: chiusura giornaliera inferiore ai  166,08

Per evitare il peggio ora c’è bisogno di un’immediata reazione al rialzo già dalle prime ore di contrattazione di domani.

Le speranze ci sono e vengono da due fattori:

a) siamo sui minimi settimanali proiettati;

b) lo scenario settimanale proietta un rialzo dai minimi di domani mattina.

Cosa dobbiamo monitorare per capire se da domani si riparte al rialzo come da previsione settimanale oppure si continuerà al ribasso? Dove i mercati potrebbero formare un’inversione giornaliera rialzista?

Dow Jones

Chiusura giornaliera  superiore ai  25.750

Nasdaq C.

Chiusura giornaliera superiore ai  7.748

S&P 500

Chiusura giornaliera superiore ai  2.854

Dax Future

Chiusura giornaliera superiore ai  12.267

Eurostoxx Future

Chiusura giornaliera superiore ai  3.408

Ftse Mib Future

Chiusura giornaliera superiore ai 20.905

Bund Future

Chiusura giornaliera  superiore ai 167,08

Il rialzo potrebbe/dovrebbe continuare ma ha bisogno di ulteriori conferme. Domani e poi il 22 maggio giorno di setup ci diranno cosa attende ai mercati da ora alla fine dell’anno.

Mercati: urge un’inversione rialzista! ultima modifica: 2019-05-20T20:31:21+02:00 da Gerardo Marciano
Investing Roma
Investing Roma

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.