Mercati sempre al rialzo: idee di trading per domani

Piacevole eccezione positiva quella di Piazza Affari in una serie di mercati (europei e statunitensi) tutti in rosso. Alle 16, infatti, Piazza Affari sale dello 0,43%. Intanto lo spread, cioè il differenziale di rendimento tra Bund tedeschi e Btp italiani, continua ad aleggiare intorno ai 131 punti. Per quanto riguarda il rendimento del titolo di stato a 10 anni, si registra lo 0,92%.

Il resto del Vecchio Continente

Un’Europa negativa fa da contraltare al Ftse Mib. Il Ftse 100 di Londra infatti scende dello 0,6% come anche il Dax di Francoforte. Meno grave la situazione sul Cac 40 di Parigi a -0,2%.

I mercati di Wall Street

Dopo la giornata di festa di ieri, Wall Street riapre con un passivo su tutti i fronti. Qualche minuto dopo le 16 (ora italiana), l’S&P 500 perde lo 0,25%, il Dow Jones lo 0,42% e il Nasdaq lo 0,1%.

Le ultime raccomandazioni a Piazza Affari

Tra le ultime raccomandazioni a Piazza Affari sono da segnalare i numerosi buy di Banca Akros in particolare su Eni (target a 18,50 euro, Telecom Italia (0,77 euro) mentre ci si spinge anche oltre per Ferrari e Intesa Sanpaolo che incassano un accumulate. La prima con target a 190 euro, la seconda a 2,5. Accumulate anche per Mediaset con obiettivo di 2,80 euro e naturalmente Ubi Banca (t.p a 4,30 euro).

Le ultime raccomandazioni a Wall Street

Tra le ultime raccomandazioni a Wall Street è da segnalare la conferma su Apple Inc. (NASDAQ:AAPL) da parte di Wedbush del rating Outperform con target a $ 400 nonostante i possibili impatti dell’epidemia di coronavirus sulla produzione. Parallelamente anche Nomura/Instinet ha ribadito il rating Neutral e il prezzo target di $ 295. Conferma anche del Buy su Nvidia Corp. da parte di Argus che ha anche aumentato il target a $ 325 dal precedente livello di $ 245.

Gli eventi più importanti attesi nel calendario economico

Tra gli appuntamenti macro di oggi, le richieste inglesi dei sussidi di disoccupazione di gennaio schizzate a 5.500 invece del precedente dato fermo a 2.600. Il tasso di disoccupazione di dicembre, invece, si è confermato al 3,8%. In Germania invece crolla l’indice ZEW di febbraio che non va oltre gli 8,7 punti, ben lontano dai 26,7 punti precedenti ma anche dalle attese che parlavano di 21,5 punti.

In calendario per domani, invece, da Londra i prezzi al consumo e alla produzione di gennaio e i prezzi delle abitazioni di dicembre. Mentre per Washington ci saranno la pubblicazione dei dati riguardanti i prezzi alla produzione e permessi edilizi di gennaio e le richieste settimanali di mutui.

Agli orari prefissati si può consultare il calendario economico per leggere l’esito dei dati macroeconomici pubblicati

Mercati:  nessun pericolo in vista

Non vediamo pericoli e motivi per non mantenere posizioni al rialzo anche di breve.

Cosa farà cambiare la tendenza in corso?

Chiusure di contrattazione del 19  febbraio inferiori  a:

S&P 500

3.356

Dax Future

13.569

Eurostoxx Future

3.792

Ftse Mib Future

24.880

Idee di trading per il 19 febbraio

Ci sono titoli che potrebbero essere vicini a movimenti direzionali rialzisti. come Falck Renewables, Leonardo e Telecom Italia. Sono tutti da comprare al rialzo anche di breve termine.

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.