Mercati europei in rialzo. Il caso Carige

Mercati europei in rimbalzo con Piazza Affari e in prima linea Carige.

Piazza Affari arriva al giro di boa della mattinata in positivo. Alle 12.30, infatti, il saldo parziale è di 0,6% pari a 19.069 punti. Lo spread tra Bund e Btp è a 268 punti, in calo di 1,07 mentre il rendimento sul decennale è , 2,9%, anch’esso in calo dello 0,27%.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Il resto dei mercati europei

Guardando il resto delle piazze di scambio nel Vecchio Continente, Londra ha il suo Ftse 100 a +1%, Parigi e il Cac 40 arrivano a 1,23%. Il Dax di Francoforte, invece, imita Piazza Affari e non va oltre lo 0,66%. In tutto questo il cross euro/dollaro è a 1,1441. Il biglietto verde continua ad accusare gli ultimi residui di quella debolezza scaturita dalla propensione accomodante della Fed.

I dati macro ed effetti sui mercati

Un andamento, quello delle borse europee, che contrasta apparentemente con i dati macro pubblicati. Primo fra tutti l’economic sentiment dell’Eurozona di dicembre in calo rispetto alle attese. I numeri vedono l’ultimo mese del 2018 chiudersi a 107,3. Un calo, come accennato, rispetto ai 109,5 di novembre ma anche al consenso, fermo a 108,5. Non è andata meglio per la produzione industriale in Germania a novembre. la diminuzione è stata dell’1,9% mese su mese. Un dato che ha preso in contropiede gli esperti i quali guardavano a un +0,3%. Rivisto al ribasso anche il dato di ottobre: -0,8% invece del precedente -0,5%.

Il caso Carige

Guardando a Piazza Affari, il caso del giorno riguarda Banca Carige. Il 2019 è iniziato male per Carige che il 2 gennaio è stata commissariata dalla Bce. La decisione è arrivata in seguito alle difficoltà di ricapitalizzazione dell’istituto. Ricapitalizzazione da 400 milioni di euro fu respinta dall’assemblea a causa dell’astensione della famiglia Malacalza. Adesso, però, anche per risolvere la situazione che rischia di complicarsi, sono arrivati provvedimenti anche dall’esecutivo italiano.

Il decreto ad hoc

L’approvazione da parte del governo di un decreto che di fatto fornisce garanzia sulla liquidità dell’istituto ligure ha però preso tutti in contropiede.
Una decisione che a molti ha ricordato quanto fatto per Banca Monte dei Paschi di Siena. Non solo, ma in questo caso il provvedimento si è limitato specificatamente alle necessità dell’istituto e non a tutte quelle del settore come a suo tempo fu per Mps. Stando a quanto reso noto, però, il provvedimento ad hoc si è reso necessario per permettere a Carige di proseguire sulla strada del rafforzamento patrimoniale e nel taglio dei crediti deteriorati. Prossimo step: una possibile acquisizione.

I valori da monitorare sui mercati fino alla chiusura odierna

Il rimbalzo  in corso  verrà archiviato da chiusure orarie inferiori ai seguenti valori

Ftse Mib  Future 18.820

Dax  Future 10.733

Eurostoxx Future  3.017

Bund Future  nuovi rialzi con chiusure orarie superiori a 163,91

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te