Opera sui Mercati con XM! - Scopri di più!

Mercati al rialzo: i titoli per il trading intraday

Mercati in Europa: va tutto bene. Tranne che a Londra

Il Vecchio Continente cavalca l’ondata positiva di un riavvio dei colloqui tra Usa e Cina. Solo Londra resta indietro. Le nuove sulla Brexit lasciano ben poche speranze all’ottimismo.

Piazza Affari e l’Europa

Il mercato italiano, infatti, ha chiuso a 1,12% (19.805 punti). Lo spread tra Bund tedeschi e Btp italiani è sceso a 270 punti mentre il rendimento del decennale tricolore è a 2,84%. In verde anche le altre piazze di scambio. Parigi sfiora l’1% fermando il suo Cac 40 a 0,99%, Francoforte, da parte sua non va molto più distante riuscendo a strappare un 1,01%. Chi invece deve piangere, è Londra. Stretta nella morsa dell’incertezza targata Brexit non va oltre uno stentato 0,06%. Risultato che, per quanto minimo, riesce comunque a confermarla in territorio positivo.

Brexit: la May chiede tempo

Infatti la Gran Bretagna torna a dover fare i conti con la sua storica, e spesso controproducente, intenzione di divorziare dall’Ue. Una decisione che si sta dimostrando molto più complessa del previsto. Il premier inglese Theresa May, infatti, nel suo intervento alla Camera dei Comuni ha chiesto ai parlamentari altro tempo per riuscire a modificare l’accordo tempo fa stretto con l’Europa. Lo stesso che il Parlamento inglese ha clamorosamente bocciato non più tardi di un mese fa. Il problema è che in più occasioni, i rappresentanti della Commissione europea, primo fra tutti il suo presidente Jean Claude Juncker, hanno ribadito che non ci sono margini di rinegoziazione.

I colloqui Usa-Cina

Intanto, dall’altra parte dell’oceano, si approfitta di un nuovo ritorno ai tavoli da parte delle delegazioni di Usa e Cina. L’obiettivo: tentare di fare il punto della situazione sullo stato effettivo delle contrattazioni. Ormai sembrano essere sparite le speranze di un possibile accordo entro il 1 marzo. Accordo che dovrebbe riuscire a regolare le tante e complesse questioni commerciali e anche normative presenti sul tavolo. Come notato da molti osservatori, infatti, i colloqui non si sono concentrati su un raggiungimento dell’obiettivo, quanto, per ciò che riguarda gli Usa, sul contenimento dell’espansionismo cinese. Soprattutto in ambito tecnologico.

Wall Street

Intanto i mercati statunitensi non si preoccupano di queste sottigliezze ed accettano il proseguimento dei lavori come nota positiva. Perciò alle 18 (ora italiana), l’S&P 500 riesce a raggiungere 1,24%. Non meno felice è la posizione del Nasdaq e del Dow, entrambi a 1,35%.

Titoli per il trading intraday

Abbiamo selezionato per alcuni titoli quotati a Piazza Affari, i target che potrebbero essere raggiunti nella giornata di domani con probabilità del 90% e del 70%:

Mercati al rialzo: i titoli per il trading intraday ultima modifica: 2019-02-12T18:43:27+02:00 da Gerardo Marciano

Trova il tuo broker

Tickmill
XM
Ava Trade

Consigliati per te

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.