Mercati: nuovi massimi per fine anno? Oggi si decide

I mercati tentennano poche ore prima delle parole del governatore Fed Jerome Powell. Infatti, oggi, è prevista la conferenza stampa del numero uno della Banca centrale Usa per decidere le nuove mosse in materia di politica monetaria. Inoltre, domani, l’attesa sarà per l’incontro della BCE, il primo a firma Lagarde. Ma procediamo con ordine. Alle 13.20, quindi al giro di boa della mattinata, il Ftse Mib sale non oltre lo 0,04%.   Nello stesso momento lo spread, cioè il differenziale di rendimento tra Bund tedeschi e Btp italiani, scendeva a i 162,7 punti. Per quanto riguarda il rendimento del titolo di stato a 10 anni, si attestava a 1,315%.

Il resto del Vecchio Continente

L’Europa, invece, nello stesso momento si presentava in ordine sparso. Da un lato, infatti il Cac 40 di Parigi arrivava a perdere lo 0,05% mentre il Dax di Francoforte saliva a +0,3%. In calo il Ftse 100 di Londra a -0,12%.

Wall Street

I futures di Wall Street alle 13.25 (ora italiana) vedevano l’S&P 500 e il Nasdaq salire rispettivamente dello 0,03% e dello  0,1% mentre il Dow perdeva lo 0,09%.

Le ultime raccomandazioni a Piazza Affari

Tra gli aggiornamenti sui rating di oggi a Piazza Affari sono da segnalare quelli riguardanti Fidentiis che giudica degni diun acquisti i titoli di Banco Bpm con target price di 2,70/2,90 euro e Cnh Industrial con prezzo obiettivo di 13/14 euro. Accumulate di Banca Akros, invece su Atlantia (t.p di 21,05 euro, Azimut con (obiettivo a 20,50 euro) e UniCredit con obiettivo di 14,40 euro. Buy su Enel (t.p a 7,50 euro) per Equita  che consiglia di acquistare anche Fca con target price di 17,10 euro.

Le ultime attese per Fed e Bce

Come detto tra oggi e domani si attendono le ultime decisioni di Fed e Bce per le prossime mosse di politica monetaria. Nel primo caso le posizioni degli analisti sono per una conferma dello status quo. Quindi tassi invariati (1,50%-1,75%) e conferma delle proiezioni macroeconomiche. Per la Bce, invece, c’è più curiosità più per la presenza della nuova governatrice, Christine Lagarde che per le decisioni annunciate. Infatti anche in questo caso, come detto dagli esperti di Pimco, non ci dovrebbero essere cambiamenti rispetto a quanto già deciso. Soprattutto perché non c’è stato nessun cambiamento nel quadro economico europeo negli ultimi mesi.

Gli eventi più importanti attesi sui mercati e nel calendario economico di domani

Tra i dati in programma domani, si guarda al Giappone con gli ordini di macchinari core di ottobre. In Europa saranno resi noti i numeri dei prezzi al consumo di novembre di Germania e Francia. Negli Usa, invece, occhio ai prezzi alla produzione di novembre e ai sussidi settimanali di disoccupazione. Tra i dati pubblicati oggi, invece, spicca il calo dei prezzi alla produzione giapponese a -0,2% invece del -0,1% previsto.

Agli orari prefissati si può consultare il calendario economico per leggere l’esito dei dati macroeconomici pubblicati.

Nuovi massimi per i mercati entro fine anno

Come scritto già nei giorni precedenti, il peggio di breve termine sembra essere passato, tranne sorprese stasera dalla FED (francamente poco probabili).

Quale segnale riporterà  da subito i mercati  invece al ribasso?

Chiusure della giornata di contrattazione del  12  dicembre inferiori a:

S&P 500

3.070

Dax Future

12.924

Eurostoxx Future

3.591

Ftse Mib Future

22.600

Nuovi rialzi fin da subito invece con tenuta al rialzo in chiusura di seduta dei seguenti valori:

S&P 500

3.102

Dax Future

12.882

Eurostoxx Future

3.622

Ftse Mib Future

22.780

Si procederà per step.

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.