Mercati: mappa dei futuri pericoli ed opportunità

Siamo giunti ad un punto di verifica per i mercati azionari internazionali. Il rialzo iniziato dai minimi di dicembre è finito oppure il ritracciamento in corso è propedeutico a nuovi rialzi?

Oggi andremo a riportare una mappa (che riteniamo molto chiara ed esaustiva) contenente i calcoli di probabilità e gli scenari attesi fino a comprendere l’intero anno 2020. Inoltre, verranno indicati i punti di prezzo  e tempo in cui subirà delle modifiche e inversioni anche drastiche.

Poiché potrà subire delle modifiche solo alle varie chiusure mensili e quindi verrà aggiornata e ridiscussa su queste pagine al termine di ogni mese.

I cluster più importanti dell’anno  2019 sono 11, 21 febbraio, 28 marzo, 10 e 22 maggio, 26 giugno, 9, 21 agosto, 25 settembre, 8, 20 novembre, 26 dicembre.

In queste date probabilmente si formeranno minimi/massimi assoluti/relativi dei corsi azionari.

Frattale previsioni su scala mensile decennio 2011/2020 per i mercati azionari americani* Copyright di ProiezionidiBorsa

Frattale previsioni su scala giornaliera per il 2019 per i mercati azionari americani*Copyright di ProiezionidiBorsa

L’anno, eccetto in caso di automodifica, dovrebbe chiudersi sui massimi

Frattale previsioni su scala giornaliera per il 2020 per i mercati azionari americani*Copyright di ProiezionidiBorsa

L’anno, eccetto in caso di automodifica, dovrebbe aprirsi sui massimi e  chiudersi vicino ai minimi

*correlazione fra  i mercati azionari americani e quelli internazionali  del 76%.

Mercati americani  e rendimenti attesi su base mensile per l’anno 2019

Vediamo mese per mese quale scenario ci restituiscono i calcoli di probabilità.

maggio -0,05%

giugno  2,11%

luglio 1,21%

agosto 1,07%

settembre -1,15%

ottobre -0,60%

novembre -0,71%

dicembre 2,12%

Rendimento atteso nel periodo maggio/dicembre=+4%

Abbiamo appena indicato quali sono gli scenari attesi dai nostri calcoli di probabilità. In base ad essi, il rialzo dei  mercati  dovrebbe  riprendere da subito il proprio cammino rialzista.

Come regolarsi quindi? Sarà così? Quale scenario ci restituisce invece la tendenza in corso?

Mercati azionari internazionali: aree di minimo/massimo attese da ora al 30 dicembre. Swing in corso e punti di inversione

Mercati S&P 500

area di minimo 2.695/2.826

area di massimo 3.211/3.349

Siamo giunti a contatto con l’area di minimo proiettata. Tendenza di breve in corso: ribassista. Inversione rialzista: chiusura settimanale superiore ai 2.938.

Una chiusura del mese di maggio inferiore ai 2.848 farebbe partire  un ribasso di medio periodo invalidando lo scenario di ulteriori rialzi. In questo caso le proiezioni al ribasso da vidimare di mese in mese sarebbero le seguenti:

possibile raggiungimento dei 2.350 nei successivi  12/18  mesi.

Mercati Dax Future

area di minimo 11.401/11.956

area di massimo 13.301/14.011

Siamo giunti a contatto con l’area di minimo proiettata. Tendenza di breve in corso: ribassista. Inversione rialzista: chiusura settimanale superiore ai 12.352.

Una chiusura del mese di maggio inferiore ai 11.600  farebbe partire  un ribasso di medio periodo invalidando lo scenario di ulteriori rialzi. In questo caso le proiezioni al ribasso da vidimare di mese in mese sarebbero le seguenti:

possibile raggiungimento dei 8.800 nei successivi  12 /18 mesi.

Mercati Eurostoxx Future

area di minimo 3.121/3.311

area di massimo 3.700/3.429

Siamo giunti a contatto con l’area di minimo proiettata. Tendenza di breve in corso: ribassista. Inversione rialzista: chiusura settimanale superiore ai 3.436.

Una chiusura del mese di maggio inferiore ai 3.287  farebbe partire  un ribasso di medio periodo invalidando lo scenario di ulteriori rialzi. In questo caso le proiezioni al ribasso da vidimare di mese in mese sarebbero le seguenti:

possibile raggiungimento dei 2.800/2.345  nei successivi  12 /18 mesi.

Mercati Ftse Mib Future

area di minimo 19.385/20.475

area di massimo 23.600/24.715

Siamo giunti a contatto con l’area di minimo proiettata. Tendenza di breve in corso: ribassista. Inversione rialzista: chiusura settimanale superiore ai 21.135.

Una chiusura del mese di maggio inferiore ai 20.800  farebbe partire  un ribasso di medio periodo invalidando lo scenario di ulteriori rialzi. In questo caso le proiezioni al ribasso da vidimare di mese in mese sarebbero le seguenti:

possibile raggiungimento dei 17.300/15.200  nei successivi  12 /18 mesi.

Mercati azionari_Conclusioni

Siamo in un momento particolare, in cui il ribasso da  inizio mese dovrà mostrare le sue reali intenzioni: siamo agli sgoccioli e vicini ad un’inversione oppure abbiamo segnato un top rilevante nelle  scorse settimane?

Abbiamo stilato una mappa dettagliata molto attendibile dalla quale il Lettore può attingere per definire il futuro più probabile e quindi strutturare  la propria strategia operativa. Qualsiasi evento possibile è stato riportato.

Grazie a questa mappa abbiamo definito:

dove si potranno formare i futuri massimi,

dove si potranno formare i futuri minimi,

cosa accadrà se si verificheranno inversioni/rialziste e/o ribassiste  e quali mutamenti potrebbero subire gli obiettivi di prezzo.

Il prossimo aggiornamento verrà fatto il 30 maggio.

Approfondimento

Spread: verso un’impennata?!

 

©Riproduzione riservata. Tutti i testi e le immagini sono protetti da copyright di ProiezionidiBorsa

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.