Mercati in ordine sparso che si preparano a nuovi rialzi

Ancora verde per il Ftse Mib in controtendenza rispetto ai  mercato europei. Alle 15 infatti la Borsa italiana  sale dello 0,7%. Nello stesso momento lo spread, cioè il differenziale di rendimento tra Bund tedeschi e Btp italiani, restava praticamente immobile rispetto alla stessa ora di ieri confermando i 157,6 punti. Per quanto riguarda il rendimento del titolo di stato a 10 anni, si attestava a 1,3%.

I mercati del Vecchio Continente

Come detto il resto d’Europa si trovava in difficoltà. A cominciare dal Ftse 100 di Londra che vedeva prese di profitto dopo la corsa dei giorni scorsi. Complice anche il calo della sterlina, l’indice inglese arrivava a -0,2%. Parallelamente il Cac 40 a -0,13% e il Dax di Francoforte arriva a 0,53%.

Wall Street

In tutto questo i futures di Wall Street alle 15.10 (ora italiana) si muovevano bene, anche se con rialzi frazionali. Infatti per l’S&P 500 si partiva da uno 0,09% in territorio positivo per arrivare allo 0,03% del Dow fino a un più deciso 0,12% del Nasdaq.

Le ultime raccomandazioni a Piazza Affari

Tra gli aggiornamenti sui rating di oggi a Piazza Affari sono da segnalare quelli Banca Akros che valuta buy il titolo di FCA con prezzo obiettivo di 17,50 euro mentre c’è un accumulate per Atlantia con target di 25 euro. Buy da Fidentiis per Prysmian (fair value 22/23 euro) e Saras (1,80/1,90 euro).

Le ultime raccomandazioni a Wall Street

Tra le ultime raccomandazioni a Wall Street sono da citare quella su Alcoa Corp. (NYSE:AA) bocciato da BMO Capital Marketsa da Outperform a Market Perform con un taglio anche del target price a $ 23 da $ 25. UBS conferma il suo Buy su Bank of New York Mellon Corp. aumentando il target price a $ 58 da $ 55. Downgrade di Goldman Sachs su Groupon Inc. che da Neutral passa a Sell mentre Johnson & Johnson viene promosso da Morgan Stanley a Overweight dal precedente Equal Weight.

Gli eventi più importanti attesi nel calendario economico di domani

Per domani le attese sono puntate tutte sull’economia tedesca con i prezzi alla produzione di novembre e l’indice IFO di dicembre. In Inghilterra verranno pubblicati i prezzi alla produzione e al consumo di novembre mentre dagli Usa arriveranno le richieste settimanali di mutui e le scorte di petrolio.

I dati macroeconomici di oggi

Tra i dati pubblicati oggi, invece, buone notizie dalla bilancia commerciale globale italiana di ottobre. Invece dei 2,82 miliardi previsti, e dei 2,69 della precedente rilevazione, il dato di oggi arriva a 8,06 miliardi. Deludono invece i sussidi di disoccupazione inglesi che arrivano a 28.800 invece di 21.200 previsti e 26.400 della precedente rilevazione. Confermato il tasso di disoccupazione al 3,8%. Dagli Usa, invece, bene la produzione industriale.

Agli orari prefissati si può consultare il calendario economico per leggere l’esito dei dati macroeconomici pubblicati.

I mercati sono pronti per nuovi rialzi

La view rimane inalterata: oggi probabilmente è stato un punto di nuova accumulazione e da domani sono Possibili accelerazioni   per i   prossimi giorni.

Cosa invece farà cambiare questa view rialzista?

Chiusure della giornata di contrattazione dei mercati del  18  dicembre inferiori a:

S&P 500

3.137

Dax Future

13.103

Eurostoxx Future

3.672

Ftse Mib Future

23.260

Il consiglio è quello ala momento di mantenere i long di breve e medio termine.

Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.