Mercati: il trend trimestrale gira al ribasso e proietta sell off-Gerardo Marciano

A cura de il Dott. Gerardo Marciano è Amministratore Delegato di Proiezionidiborsa Holding

Da diversi giorni, continuiamo a indicare che la tendenza di Wall Street, è negativa, in un range temporale dove solitamente si parte al rialzo per il rally di fine anno.

Fino ad oggi, le nostre previsioni per l’anno in corso, come da Figura 1, si sono rivelate calzanti con la realtà con percentuali superiori al 90%.

Figura 1_Frattale previsionale anno 2016 e quello che è realmente successo

2016

Dal frattale si evidenzia che i mesi di novembre e dicembre sono attesi al rialzo.

Un pericolo per questo scenario proviene da una sorta di anomalia statistica.

Il 2016, infatti, è un anno molto particolare. Per la settima volta dal 1951, infatti, abbiamo un Presidente USA che non potrà essere rieletto.
Cosa è successo nei casi precedenti?
4 volte su 6 l’anno delle elezioni si è chiuso in territorio fortemente negativo.
Guardando questa correlazione, quindi, abbiamo una probabilità del 67% che l’anno chiuda in territorio negativo.
Bisogna, quindi, essere cauti in quanto non c’è univocità nelle indicazioni che derivano dall’analisi statistica delle serie storiche.

Prima di procedere, riepiloghiamo le nostre proiezioni in corso.

Quale è il trend proiettato del trimestre ottobre/dicembre  in corso? Cosa monitorare?

Future Ftse Mib

Trend rialzista. Possibili ritracciamenti fino all’area 16.365/16.215. Il trend diventa ribassista solo con chiusure daily e poi settimanali inferiori ai 16.075. Long sopra 16.365. Short sotto 16.075.

Future Dax

Trend rialzista. Possibili ritracciamenti fino all’area 10.157/10.041. Il trend diventa ribassista solo con chiusure daily e poi settimanali inferiori ai 9.994. Long sopra 10.157. Short sotto 9.994.

Future Eurostoxx

Trend rialzista. Possibili ritracciamenti fino all’area 2.936/2.902. Il trend diventa ribassista solo con chiusure daily e poi settimanali inferiori ai 2.889. Long sopra 2.936. Short sotto 2.889.

S&P 500

Trend rialzista. Possibili ritracciamenti fino all’area 2.147/2.134. Il trend diventa ribassista solo con chiusure daily e poi settimanali inferiori ai 2.130. Long sopra 2.147. Short sotto 2.130.

Quali sono invece, i setup temporali, i clusters dove si formeranno molto probabilmente i minimi/massimi assoluti/relativi del trimestre?

Questi dati non saranno soggetti a modifiche .

22 Settembre-17 Ottobre-1 Novembre-24 Novembre-9 Dicembre-2 Gennaio

Questi sono  i canali proiettati di minimo/massimo del trimestre.

Future Ftse Mib

Minimo fra 16.075/16.365

Massimo fra 18.205/18.415

Future Dax

Minimo fra 10.157/9.994

Massimo fra 11.508/11.615

Future Eurostoxx

Minimo fra 2.936/2.889

Massimo fra 3.215/3.305

S&P 500

Minimo fra 2.147/2.130

Massimo fra 2.250/2.281

Cosa notiamo?

Che nei pressi del setup del 1novembre stiamo testando i minimi trimestrali proiettati. A questo punto dobbiamo capire, se quello in corso è un ritracciamento fisiologico, oppure il trend trimestrale ha girato al ribasso.

Procediamo con il “riparametrare” del trend trimestrale  con il trend del trimestre in corso.

Quale è il trend corrente del trimestre ottobre/dicembre  in corso? Cosa monitorare?

Future Ftse Mib

Trend ribassista. Possibili rimbalzi fino all’area 16.635/16.760. Il trend diventa rialzista solo con chiusure daily e poi settimanali superiori ai 16.870. Long sopra 16.870. Short sotto 16.635.

Future Dax

Trend ribassista. Possibili rimbalzi fino all’area 10.470/10.516. Il trend diventa rialzista solo con chiusure daily e poi settimanali superiori ai 10.573. Long sopra 10.573. Short sotto 10.470.

Future Eurostoxx

Trend ribassista. Possibili rimbalzi fino all’area 3.001/3.017. Il trend diventa rialzista solo con chiusure daily e poi settimanali superiori ai 3.034. Long sopra 3.034. Short sotto 3.001.

S&P 500

Trend ribassista. Possibili rimbalzi fino all’area 2.122/2.127. Il trend diventa rialzista solo con chiusure daily e poi settimanali superiori ai 2.131. Long sopra 2.131. Short sotto 2.122.

Da quanto indicato cosa arguiamo?

Che il trend proiettato per il trimestre ottobre/dicembre è al rialzo. Nella data di setup del 1 novembre, siamo giunti sui minimi proiettati. Nel momento che siamo giunti sui minimi proiettati, il trend del trimestre in corso ha girato al ribasso.

Quindi, quale decisione operativa?

Finchè il trend in corso non girerà al rialzo come evidenziato (i parametri sono soggetti a modifica quotidiana), da ora alla fine dell’anno, si proietteranno ulteriori ribassi.

Tutti i dettagli sono stati evidenziati nel Blog Riservato.

Nulla da aggiungere: si devono solo monitorare i valori e i cambiamenti eventuali di trend.

Ci sentiamo però di invitare alla dovuta cautela, in quanto siamo convinti che nei prossimi giorni ci saranno molti falsi segnali ed i mercati, se non si verrà guidati da sistemi efficienti, porteranno continuamente fuori strada…

Chi vuole essere portato per mano e vuole, guadagnare costantemente sui mercati puo’ sottoscrivere l’abbonamento al Blog Riservato

Si procederà per steps.

Consigliati per te