Mercati: il trend è rialzista di breve e lungo e non vede pericoli

Continua la situazione altalenante dei listini dei mercati europei. Alle 15.15, Piazza Affari riusciva a restare a galla grazie solo a un attivo dello 0,08%. Nello stesso momento lo spread, cioè il differenziale di rendimento tra Bund tedeschi e Btp italiani, saliva a 161,9 punti. Per quanto riguarda il rendimento del titolo di stato a 10 anni, saliva fino a raggiungere quota 1,4%.

I mercati del Vecchio Continente

In ordine sparso gli altri mercati del Vecchio Continente. Il Ftse 100 di Londra riusciva a salire dello 0,16% mentre Cac 40 di Parigi si trovava a -0,18%. Chi invece era messo peggio di tutti era il  Dax di Francoforte a -0,42%.

Wall Street

Incertezza che si vedeva anche sui listini Usa. Nel giorno del primo voto favorevole all’impeachment di Trump, il risultato dell’S&P 500 alle 15.15 (ora italiana) era pari a -0,09%. In territorio positivo il Dow con uno 0,05% mentre il saldo parziale del Nasdaq era specularmente opposto: -0,05%.

Le ultime raccomandazioni a Piazza Affari

Tra gli aggiornamenti sui rating di oggi a Piazza Affari sono da segnalare quelli Banca Akros che giudica buy FCA con target price di 17,50 euro e Mondadori (t.p a 2,50 euro). Rating più ottimista, accumulate, per Intesa Sanpaolo con obiettivo di 2,50 euro e Mediaset con target di 3,40 euro.

Le ultime raccomandazioni a Wall Street

Tra le raccomandazioni a Wall Street di un certo rilievo sono da segnalare quelle di Cisco Systems Inc. che da Equal Weight è stata promossa da Barclays a Overweight con obiettivo di prezzo a $ 53. Downgrade, invece, per Colgate-Palmolive Co. (NYSE:CL) che arriva a Neutral dal precedente Buy secondo gli analisti di  Merrill Lynch. Conferma da Morgan Stanley del rating di McDonald’s Corp. come Overweight (target portato a $ 230 da $ 214).

Gli eventi più importanti attesi nel calendario economico di domani

Per domani le attese riguarderanno il Giappone con i prezzi al consumo di novembre. Sarà poi la volta dell’indice GFK tedesco di gennaio, quindi i dati sui consumi familiari e prezzi alla produzione della Francia di novembre. Per l’Italia, invece, si avranno i numeri riguardanti la fiducia delle imprese e dei consumatori (dicembre) oltre ai prezzi alla produzione e la bilancia extra Ue entrambi di novembre. In Gran Bretagna sarà il giorno del Pil del terzo trimestre. Mentre fiducia dei consumatori dell’Università del Michigan a dicembre e spese e redditi personali di novembre completeranno il quadro. Tra i dati pubblicati oggi, invece, risalta il negativo delle vendite al dettaglio inglesi.

Agli orari prefissati si può consultare il calendario economico per leggere l’esito dei dati macroeconomici pubblicati.

I mercati  possono continuare a salire

Non vediamo turbative ai mercati e l’impeachment non è un vero problema. La salita è destinata a continuare sia di breve che di medio lungo termine.

Cosa invece farà cambiare questa  tedenza di breve termine  in corso?

Chiusure della giornata di contrattazione dei mercati del  20  dicembre inferiori a:

S&P 500

3.137

Dax Future

13.103

Eurostoxx Future

3.672

Ftse Mib Future

23.260

Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.