Mercati: il ribasso non è ancora finito!

Mercati in rimbalzo.

Solo poche ore e si saprà, almeno ufficialmente, ciò che continua ad essere palese ufficiosamente: la decisione della Fed sul costo del denaro. Con ogni probabilità ci sarà il taglio dei tassi di interesse. Intanto le borse aspettano, soprattutto Wall Street.

Piazza Affari

Il Ftse Mib si è trovato a dover recuperare il -1,99% di ieri. Oggi, quindi, gli operatori hanno accolto con favore quello 0,56% (21.398 punti) visto in chiusura. Lo spread, cioè il differenziale tra Bund tedeschi e Btp italiani, arriva a 198,5 punti mentre il rendimento del decennale tricolore arriva a 1,544%.

Mercati europei

Europa anch’essa cauta ma sempre positiva con la sola eccezione di Londra. Al suono della campanella infatti il Cac 40 di Parigi registra un +0,17%, risultato positivo anche su Francoforte con il Dax a 0,35%. COme detto, invece, il Ftse 100 di Londra lascia sul parterre lo 0,78%

Wall Street

Positivo ma solo di qualche decimo di punto è anche il mercato statunitense. In realtà, guardando il risultato parziale delle 17 (ora italiana) lo si definirebbe quasi immobile. Infatti l’S&P 500 e il Dow non vanno oltre un +0,01% mentre il Nasdaq regge meglio l’attesa per la banca centrale con un +0,2%.

Dati macro italiani

La mattinata sul Ftse Mib è stata contrassegnata da una serie di dati macro contrastati. Al primo posto il Pil italiano del secondo trimestre che, rispetto al secondo trimestre dello scorso anno resta praticamente a 0. Un pochino meglio sembrano andare le cose sul fronte del mondo del lavoro. La disoccupazione infatti è ai minimi da inizio 2012 mentre, parallelamente, si registra un record di occupati. Alla sostanziale stagnazione dell’economia da un secondo semestre ad un altro, fa da contraltare una ripresa del mondo del lavoro. In quest’ultimo caso si parla di un risultato che a giugno vede il quarto calo consecutivo della disoccupazione. Numeri alla mano si parla del 9,7% (-0,1% rispetto a  maggio) il livello più basso da gennaio 2012. Bene anche l’occupazione che, sempre a giugno sale al 59,2%, livello più alto dal 1977.

Trimestrale Intesa Sanpaolo

Numerose anche le trimestrali: tra le tante è utile segnalare quella di intesa Sanpaolo per il risultato ottenuto. La banca capitanata da Carlo Messina porta a casa un utile netto che nei primi sei mesi dell’anno è stato pari a 2,3 miliardi di euro. utile del secondo trimestre pari a 1,2 miliardi e taglio di 33 miliardi sui crediti deteriorati.

Mercati: livelli da monitorare

Il ribasso  non è ancora finito ma dovrebbe avere vita breve.

Quali sono   i livelli che faranno ripartire nuovi acquisti sin da subito?

Mercati:  i livelli di breve

Chiusure giornaliere superiori a:

Dow Jones

27.299

Nasdaq C.

8.326

S&P 500

3.027

Ftse Mib Future

21.715

Dax Future

12.452

Eurostoxx Future

3.529

Come al solito si procederà per step.

Approfondimento

Commodities Raccomandazioni e Schede tecniche

Criptovalute Raccomandazioni e Schede tecniche

Indici azionari Raccomandazioni e Schede tecniche

Titoli azionari Raccomandazioni e Schede tecniche

Valute Raccomandazioni e Schede tecniche

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.