Mercati: il flebile filo conduttore per i prossimi giorni

AGENDA MACROECONOMICA – Il calendario degli aggiornamenti macroeconomici attesi sui principali mercati internazionali. Per ciascun evento sono indicati l’orario di diffusione, il grado di importanza, l’indicazione attuale, quella precedente e la previsione degli analisti. Apri l’Agenda

Mercati, che hanno aperto la settimana in gap e poi continuano a metabolizare la performance lateralizzando attorno ai massimi.

Cosa attendere nei prossimi giorni?

Quale sarà il filo conduttore, che porterà i mercati al rialzo o al ribasso?

Vogliamo tracciare una sorta di bussola di comportamento, che permetterà al lettore di aprire e chiudere operazioni, con buon senso e probabilità a favore.

Oggi, utilizzando la Griglia di Attila, andremo a monitorare quei livelli che potranno condizionare le sorti di breve dei mercati azionari.

Future Ftse Mib

21.395

20.800

20.350

Il trend rimarrà rialzista, finchè reggerà area 21.395.Long solo sopra 21.395. Short, sotto 20.350. Chiusure giornaliere sotto i 21.395, annullerebbero i recenti rialzi, con discese repentine a 20.800 e poi 20.350.

Future Dax

9.880

9.680

9.660

Il trend rimarrà rialzista, finchè reggerà area 9.880.Long solo sopra 9.880. Short, sotto 9.660. Chiusure giornaliere sotto i 9.880, annullerebbero i recenti rialzi, con discese repentine a 9.680/9.660.

Future Eurostoxx

3.220

3.162

3.160

La tenuta al rialzo di area 3.220 è un segnale fortemente rialzista. Sotto 3.220 invece, si assisterebbe a discese repentine fino ai 3.160. Long solo sopra 3.220. Short, sotto 3.160.

S&P 500

1.905

1.882

1.880

La tenuta al rialzo di area 1.905 è un segnale fortemente rialzista Sotto 1.880 invece, si assisterebbe a discese repentine. Long solo sopra 1.905. Short, sotto 1.880.

Occhio ai valori indicati!

Sono loro che decideranno le sorti future dei mercati!

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te