Mercati: gli effetti del virus saranno temporanei. Attese per la settimana

Nelle ultime ore di venerdì le preoccupazioni sul virus cinese ha iniziato a innervosire i mercati internazionali. Cosa potrebbe accadere da ora in poi? La storia ci induce a stare tranquilli e a pensare che l’effetto sui mercati dovrebbe essere temporaneo.

A che punto siamo?

Dopo un iniziale salita fino al 22 gennaio (giorno di setup mensile) alcuni swing potrebbero portare ad un ritracciamento di breve che andrà valutato di step  in step.

Scopri i vantaggi del trading con il leader nel settore
Se riesci a individuare le opportunità quando gli altri non le vedono, noi ti aiuteremo a sfruttarle nel modo migliore.

Scopri di più

La probabilità che i minimi annuali siano stati segnati sono intorno al 59% e quindi al momento non si può confutare l’ipotesi di possibili ribassi fino ai minimi annuali proiettati. La data di setup più importante nel primo trimestre è il 20 marzo. In essa dovrebbe formarsi un minimo/massimo assoluto/relativo.

I minimi annuali attesi sui mercati

Dax Future

area di minimo 11.815/12.691

Eurostoxx Future

area di minimo 3.269/3.555

Ftse Mib Future

area di minimo 20.490/22.245

S&P 500

area di minimo 2.821/3.030

Si arriverà a questi livelli oppure i minimi annuali sono stati già segnati?

La risposta nelle prossime 2/3 settimane.

Calendario economico settimanale per i mercati internazionali

Fino al 29 gennaio i mercati giapponesi sono chiuso per il capodanno.

In Cina invece fino a giovedì per la festa di primavera.

L’attenzione verrà riposta sulla decisione della FED sui tassi di mercoledì 29 gennaio. Si attende un nulla di fatto ma sarà interessante ascoltare la conferenza di Powell e le risposte alle domande dei giornalisti. Al momento i FED Funds scontano un ulteriore taglio dei tassi dello 0,25% fra luglio e novembre.

Venerdì 31 alle ore 11 ci sarà la pubblicazione del il PIL trimestrale dell’area euro.

Per consultare il calendario economico  giorno per giorno e per leggere le previsioni e  l’esito dei dati macroeconomici pubblicati.

Come regolarsi per la tendenza settimanale?

Alla chiusura di venerdì, alcuni indici azionari hanno definito uno scenario ribassista /S&P 500 ed Eurostoxx) mentre altri neutrale rialzista. Difficile quindi a proprio definire uno scenario attendibile per la settimana.

Quindi si procederà per step e   di sera in sera andremo a definire e confermare il possibile scenario per i giorni successivi. Il prossimo setup di breve scadrà il 30 gennaio.

Come al solito si procederà per step

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te