Mercati europei che tentano il rimbalzo: livelli

Dopo il rosso generalizzato di ieri, oggi i mercati europei provano a rimbalzare.

I titoli a Piazza Affari

Alle 13, infatti il Ftse Mib era i vantaggio dell’1,32% (18.652 punti) con uno spread che sfiorava i 287 punti, fermandosi a 286,9. Il resto d’Europa allo stesso tempo vedeva Parigi con il suo Cac 40 a 1,6%, Londra con il Ftse 100 a 1,4% e il Dax di Francoforte a 1,85%.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Tra i titoli in evidenza a Piazza Affari si segnala Banco Bpm con la vendita di un pacchetto da 7,8 miliardi di crediti deteriorati, Prysmian con la conferma della guidance per l’ebitda adjusted 2018. Da citare anche il segno più per Atlantia  nonostante la conferma da parte del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, che Autostrade per l’Italia si limiterà a pagare sia la demolizione che la ricostruzione del Ponte Morandi crollato a Genova il 14 agosto di quest’anno.

I dati macro

Buone notizie dallo  Zew relativo alle attese economiche: a dicembre è salito a -17,5 punti invece dei -24,1 di novembre contro un consensus fermo a -20. Non c’è lo stesso ottimismo, invece, per l’indice riferito alle attuali condizioni economiche che passa dai precedenti 45,3 punti agli attuali 58,2.  Sotto controllo oltre all’euro/dollaro (1,1383) anche l’euro/sterlina (0,9027) soprattutto dopo il rinvio del voto di approvazione del testo sulla Brexit.

I punti deboli dell’Europa e possibili effetti sui mercati

Oggi, intanto, il premier inglese inizierà una serie di incontri per tentare di trovare nuovi margini di dialogo in un’Europa che, però, non ne vuole concedere. Le dichiarazioni di Juncker, infatti, non lasciano molti dubbi: per l’Unione il patto siglato è l’unico possibile. Da un lato la crisi francese con i gilet gialli che mettono a repentaglio il Pil del quarto trimestre, dall’altro l’incognita di una sempre più probabile hard Brexit alle porte.

Il Vecchio Continente è assediato e i mercati continuano a rischiare

Al centro la crisi italiana che oggi vede  Giuseppe Conte esprime ottimismo, alla vigilia di un incontro con il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker. Intanto in Francia, oggi, il primo ministro francese, Edouard Philippe, dovrà fornire al parlamento i particolari tecnici delle misure annunciate ieri da Emmanuel Macron. Stando alle indiscrezioni dell’ultima ora si parla di misure che costerebbero tra gli 8 e i 10 miliardi di euro. Le parole di Macron sono arrivate dopo alcuni giorni di protesta dei cosiddetti gilet gialli che hanno trascinato nel caos la nazione.

I valori da monitorare sui mercati europei fino alla chiusura odierna

Il rimbalzo in atto verrà messo in discussione da chiusure orarie inferiori ai seguenti valori

Ftse Mib  Future18.570

Dax  Future10.770

Eurostoxx Future  3.052

Bund Future  nuovi rialzi con chiusure orarie superiori a 163,19

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te