Mercati: come è messo il Bull Market?

Forse qualcuno non se ne è accorto, perchè continua  sciorinare ricette per l’economia, ma i mercati continuano  a salire da minimi del 2011/2012.

Siamo all’inizio di un violento Bull market, che avrà decisiva consacrazione fra Settembre 2014 e Dicembre 2015: i mercati partiranno a razzo!

Scusate le rieptizione, ma da anni diciamo la stessa cosa e fortuna, metodo, non siamo stati ancora smentiti.

Vedremo, se lo saremo in futuro.

Dal punto di vista dei fondamentali, l’attuale regime dei tassi e i modello Fed, ci evidenziano mercati ancora sottovalutati e quindi, mercati che in base a logiche micro e macroeconomiche, potrebbero continuare  a salire.

Perchè potrebbero?

Il perchè è semplice: un mercato può rimanere sottovalutato o sopravvalutato per anni.

La ragioni che fanno salire o scendere un mercato (quando questo è sotto/sopravvalutato), sono altre e noi le definiamo: la visibilità futura.

Un mercato sale o scende (consentiteci il discorso terra,terra!), se la futura visibilità è rosa o è nera!

Sembra banale, ma è così.

Siamo convinti, che nei prossimi mesi, la massa incomincerà a tornare massicciamnete in Borsa, buttando benzina sul fuoco, ed i mercati partiranno a razzo.

Noi stiamo acquistando Titoli che potranno fare molto bene (noi confidamo in titoli a larga capitalizzazione e small cap, come Immsi, Snai. Il sole24ore,ecc.) e che cavalcheranno il razzo.

Vediamo dal punto di vista grafico, come è messo il Bull Market.

Future Ftse Mib

Finchè regge 18.800, punta a 35.500 entro Dicembre 2015, ma attenzione per il 2017, potrebbe ritoccare 51.000!

Future Dax

Finchè regge  8.900, punta ad ulteriori apprezzamenti del 25/30% nei prossimi 2/3 anni

Future Eurostoxx

Finchè regge 3.030, punta ad ulteriori apprezzamenti del 25/30% nei prossimi 2/3 anni

S&P 500

Finchè regge i 1.782, punta ad ulteriori apprezzamenti del 25/30% nei prossimi 2/3 anni

Vediamo cosa accadrà nei prossimi mesi. Solo sotto i livelli indicati, il fatidico Bull market, si rivelerà “un ronzino ammaccato!”

 

 

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te