Mercati azionari tra setup e divergenze cicliche

A cura di Gian Piero Turletti Autore degli Ebooks: Magic Box e PLT Edizioni Proiezionidiborsa

L’attenzione prevalente è sempre su Wall street, per comprendere prospettive e scenari di medio termine del comparto azionario.

Una eventuale discesa non potrà fare a meno di sortire i propri, rilevanti effetti, anche sul resto dei principali listini azionari.

E proprio sul Wall street va rimarcata una particolare situazione ciclica.

Martedì 17 scade un importante setup del frattale statistico, in relazione al numero di giorni di borsa aperta, quindi in prossimità di tale data dovrebbe chiudersi la finestra ciclica, che porta alla formazione di un rilevante top.

Come peraltro abbiamo sottolineato più volte, siamo in presenza di setup di medio/lungo rilevantissimi, in base al metodo Magic box, su tutti gli indici USA.

Altro particolare ciclico è quella che possiamo definire finestra ciclica delle divergenze.

Quando si forma una divergenza tra indicatori e prezzi, non è definito a priori il numero di queste, o la loro profondità, sufficiente a determinare un’inversione di trend.

Ma può essere utile verificare cosa è successo in analoghi casi.

In tal senso, ho approfondito la situazione, relativa a potenziali divergenze, in corrispondenza del precedente setup spazio/temporale, del tutto analogo, sullo S & P 500.

Quello che si può sottolineare è una sorta di posizione ciclica, del tutto analoga a quella creatasi in corrispondenza del setup del 2015.

Sui principali indicatori settati su time frame settimanale (ad esempio RSI e PISTA CICLICA) si era sviluppata una divergenza del tutto analoga a quella attuale.

Due top in divergenza ribassista, rispetto ai prezzi, poi seguiti da un ulteriore ribasso degli indicatori.

Siamo in presenza della stessa situazione.

Un tassello in più, che in termini statistici fa propendere per una fase ribassista.

Come sempre, comunque, solo il mercato ha sempre ragione.

Quindi la prevalenza va data ai segnali provenienti da rottura di resistenze/supporti, fermo restando, per tutti i motivi indicati nel presente articolo, nonché nelle precedenti analisi, la probabilità favorevole ad una fase di ribasso di medio termine.

 

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te