Mercati azionari: le probabilità sono per nuovi rialzi da martedì in poi

L’Europa dei mercati azionari regge, seppur debole. In una sorta di Brexit, quello inglese è l’unico in negativo. Alle 14, infatti, Piazza Affari  a poche ore dalla chiusura di contrattazione riesce ad avere la meglio con un +0,12%. Intanto lo spread, cioè il differenziale di rendimento tra Bund tedeschi e Btp italiani, conferma i 133 punti. Per quanto riguarda il rendimento del titolo di stato a 10 anni, si registra lo 0,90%.

I mercati azionari del Vecchio Continente

A parte il Ftse 100 di Londra che, come accennato, perde lo 0,06% il resto d’Europa registra un Cac 40 di Parigi a +0,07%. Leggermente oltre è riuscito ad andare il Dax di Francoforte a 0,16%.

Wall Street

Invece non vanno bene le cose a Wall Street dove tutti e tre gli indici maggiori, l’S&P 500, il Dow Jones e il Nasdaq, alle 14 (ora italiana), registravano un passivo intorno a -0,23%.

Le ultime raccomandazioni a Piazza Affari

Tra le ultime raccomandazioni a Piazza Affari sono da segnalare i Buy di Banca Akros su A2a con prezzo obiettivo di 2 euro e Telecom Italia (target a 0,77 euro). Per Atlantia invece si preferisce un accumulate a 25 euro. Lo stesso dicasi per Ubi Banca (4,30 euro). Da citare un Buy di Hsbc su Enel con target price di 9,50 euro.

Le ultime raccomandazioni a Wall Street

Tra le ultime raccomandazioni a Wall Street è da segnalare Domino’s Pizza Inc. Dopo la presentazione dei conti, Goldman Sachs ha ribadito il suo rating Buy e ha aumentato il prezzo target a $ 400 da $ 320. Wedbush Securities ha ribadito il suo rating Outperform e ha aumentato il suo obiettivo a $ 410 da $ 310. Conferma anche per Square Inc. nel suo rating Buy con un aumento sul prezzo target da parte di  Citigroup a $ 99 da $ 80.

Gli eventi più importanti attesi nel calendario economico

Tra gli appuntamenti macro di oggi sono da citare l’inflazione italiana di dicembre (0,5% a/a e 0,1% m/m) mentre per gli ordini all’industria e fatturato sempre di dicembre si parla rispettivamente di 1,4% e -3%. Bene, per l’Europa i dati provvisori del PMI di febbraio con il composito a 51,6 punti, il manifatturiero a 49,1 punti e i servizi a 52,8 punti. Tutti in rialzo. Sempre in Europa, discordanti invece i risultati dell’inflazione con un 1,4% per il dato a/a (in rialzo da 1,3%) e -1% m/m (in calo rispetto al precedente 0,3%). Per lunedì prossimo, invece, l’attesa si concentra per lo più sull’indice IFO tedesco di febbraio.

Agli orari prefissati si può consultare il calendario economico per leggere l’esito dei dati macroeconomici pubblicati

Mercati azionari: le probabilità sono per nuovi rialzi da martedì in poi

Riteniamo che quello in corso sia un ritracciamento propedeutico a nuovi rialzi.

Cosa porterà le quotazioni già al rialzo nei prossimi giorni?

Chiusure di contrattazione del 24 febbraio superiori  a:

S&P 500

3.361

Dax Future

13.712

Eurostoxx Future

3.836

Ftse Mib Future

25.120

Di sera in sera su questa rubrica  seguiremo i movimenti ed asseconderemo il trend di breve termine in corso. Per il momento la migliore strategia di investimento è la seguente: short di breve e long di lungo termine.

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.