Mercati azionari: ecco i punti di non ritorno!

Quando si investe sui mercati azionari, bisogna avere una strategia, e capacità di analisi e di sintesi e rapidità di esecuzione.

Comprendere la nostra posizione, ci consente di poter valutare correttamente le opportunità future.

Oggi, vogliamo delineare i punti di ingresso di lungo termine più favorevoli, e i punti di Stop, dove il trend di lungo molto probabilmente cambia.

Di seguito, riporto dei valori, che condizioneranno le quotazioni dei mercati internazionali, da ora alla fine dell’anno. Questi numeri, rappresentano e rappresenteranno, nei prossimi mesi, una vera e propria bussola di comportamento.

Future Ftse Mib

20.370

16.760

16.690

Attenzione: il rischio su questo Indice, incomincia  a diventare molto elevato!

Nei prossimi mesi, il valore che fungerà da attrattiva, sarà area 20.370. Sotto questo valore, il pericolo di ribassi anche violenti verso area 16.760/16.700 è forte. Sono fondamentali chiusure mensili superiori ai 20.370, per scongiurare forti escursioni ribassiste. A priori, al momento, si escludono ribassi inferiori ai 16.690. Sotto 16.690, si ritorna in Bear market.

Future Dax
9.370

8.550

7.905

Nei prossimi mesi, il valore che fungerà da attrattiva, sarà area 9.370. Sotto questo valore, il pericolo di ribassi anche violenti verso area 8.550/7.905 è forte. Sono fondamentali chiusure mensili superiori ai 9.370, per scongiurare forti escursioni ribassiste. A priori, al momento, si escludono ribassi inferiori ai 7.905. Sotto 7.905, si ritorna in Bear market.

Future Eurostoxx
3.030

2.720

2.525

Nei prossimi mesi, il valore che fungerà da attrattiva, sarà area 3.030. Sotto questo valore, il pericolo di ribassi anche violenti verso area 2.720/2.525 è forte. Sono fondamentali chiusure mensili superiori ai 3.030, per scongiurare forti escursioni ribassiste. A priori, al momento, si escludono ribassi inferiori ai 2.525. Sotto 2.525, si ritorna in Bear market.

S&P 500
1.815

1.628

1.580

Nei prossimi mesi, il valore che fungerà da attrattiva, sarà area 1.815. Sotto questo valore, il pericolo di ribassi anche violenti verso area 1.628/1.580 è forte. Sono fondamentali chiusure mensili superiori ai 1.815, per scongiurare forti escursioni ribassiste. A priori, al momento, si escludono ribassi inferiori ai 1.580. Sotto 1.580, si ritorna in Bear market.

 

Ora il Letore, non deve far  altro  he stamparsi questi dati e farli leggere ai propri Amici, e dormire sonni tranquilli.

Questa è una delle strategie migliori che ci possa essere in circolazione in questo momento.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te