Mercati azionari ad un bivio fra crollo e rialzo verticale

Continua il momento difficile per i mercati azionari con una seduta spesa in debolezza per Piazza Affari.

Piazza Affari

Alla fine della giornata Piazza Affari è arrivata a -0,22% (21.105punti). Lo spread, cioè il differenziale tra Bund tedeschi e Btp italiani ha tagliato i 278 punti. Il rendimento del decennale tricolore in tutto questo è del 2,68%.

I mercati azionari del Vecchio Continente

Momento difficile anche per il resto d’Europa con il Ftse 100 a -0,07% complici le ritrovate pressioni per la Brexit. Non vanno meglio le cose a Parigi. Il Cac 40 infatti perde lo 0,1% e il Dax di Francoforte scende dello 0,5%.

Wall Street

Solo Wall Street sembra essersi ripresa dopo un inizio in negativo. Infatti alle 17 l’indice S&P 500 segnava un vantaggio dello 0,26%. Stesso livello segnato dal Dow mentre il Nasdaq arriva a 0,17%. A dare una mano è stato il dato preliminare dell’Università del Michigan sulla fiducia dei consumatori a maggio. La prima lettura è arrivata a 102,4 punti, ben oltre quella definitiva di aprile a 97,2 punti come anche oltre le stime ferme a 97,7 punti.

Piazza Affari: il titolo del giorno è Juventus

Il titolo del giorno? Juventus. Poco prima delle 15, infatti, le azioni della Signora andavano a sfiorare sul Ftse Mib il 5% (4,9% per la precisione) in territorio positivo. La chiusura, invece è a 1,94%. Proprio nello stesso giorno in cui il mercato italiano scendeva inesorabilmente tra ritorno delle paure sulla Brexit e pressioni dettate dall’ennesima mossa di Trump contro la Cina.

Massimiliano Allegri e la Juventus divorziano

L’annuncio è stato dato dal sito della squadra con un comunicato di tre righe ma l’attesa è per domani, sabato 18 maggio, alle ore 14:00, quando sia il tecnico (ormai ex) che il presidente Andrea Agnelli terranno una conferenza stampa per spiegare nei dettagli la decisione. Motivo del dissenso, con ogni probabilità, la clamorosa eliminazione della squadra dalla Champions League. Simone Inzaghi, Mauricio Pochettino, Didier Deschamps, José Mourinho.

L’altro protagonista dei mercati azionari italiani

In realtà la mattinata si era aperta con una situazione ben diversa. Infatti sul podio, dalle prime ore di contrattazione, si trovava un titolo difensivo per eccellenza, Enel che da un iniziale +1% è passato, intorno alle 15 ad un più cauto 0,13%. Intanto il bilancio 2018 di Enel si è chiuso con un utile netto ordinario di 4,060 miliardi di euro e la notizia di un dividendo a 0,28 per azione. Confermato anche il rinnovo del piano di buy back fino a 2 miliardi (4,92% del capitale).

Mercati azionari:  attese e tendenza in corso

Per il momento il rimbalzo ha cambiato di poco il quadro grafico e  il contesto rimane molto debole ma improntato all’ottimismo. Per la prossima settimana  scade il setup annnuale del 22 maggio. Da come si chiuderà in questo giorno di contrattazione verranno dispiegati effetti di medio termine.

Settimana prossima sarà di conferme: si è ripartiti al rialzo oppure si piegherà velocemente al ribasso ed il top annuale è stao segnato?

Proiezioni di prezzo e tendenza dei mercati azionari per la settimana del 20 maggio

Dow Jones

Tendenza rialzista

area di minimo 25.576/25.773

area di massimo 26.331/26.502

Punto di inversione: chiusura giornaliera inferiore ai  25.218

Nasdaq C.

Tendenza rialzista

area di minimo 7.775/7.866

area di massimo 8.071/8.125

Punto di inversione: chiusura giornaliera inferiore ai  7.622

S&P 500

Tendenza rialzista

area di minimo 2.841/2.866

area di massimo 2.935/2.963

Punto di inversione: chiusura giornaliera inferiore ai  2.800

Dax Future

Tendenza rialzista

area di minimo 12.071/12.199

area di massimo  12.569/12.677

Punto di inversione: chiusura giornaliera inferiore ai  11.834

Eurostoxx Future

Tendenza rialzista

area di minimo 3.338/3.377

area di massimo 3.481/3.512

Punto di inversione: chiusura giornaliera inferiore ai  3.272

Ftse Mib Future

Tendenza rialzista

area di minimo 20.440/20.625

area di massimo  21.030/21.240

Punto di inversione: chiusura giornaliera inferiore ai  20.125

Bund Future

Tendenza rialzista

area di minimo 166,71/166,94

area di massimo  168,02/168,19

Punto di inversione: chiusura giornaliera inferiore ai  166,08

Dove i mercati potrebbero formare un’inversione giornaliera ribassista?

Dow Jones

Chiusura giornaliera inferiore ai  25.945

Nasdaq C.

Chiusura giornaliera inferiore ai  7.821

S&P 500

Chiusura giornaliera inferiore ai  2.854

Dax Future

Chiusura giornaliera inferiore ai  11.987

Eurostoxx Future

Chiusura giornaliera inferiore ai  3.325

Ftse Mib Future

Chiusura giornaliera inferiore ai 20.320

Bund Future

Chiusura giornaliera inferiore ai 166,56

Il rialzo potrebbe/dovrebbe continuare ma ha bisogno di ulteriori conferme.

Mercati azionari ad un bivio fra crollo e rialzo verticale ultima modifica: 2019-05-17T21:43:15+02:00 da Gerardo Marciano
Investing Roma
Investing Roma

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.