Mercati azionari: analisi, previsioni e trend fino alla prima settimana di dicembre

a cura del Dott. Gerardo Marciano Amministratore delegato di Proiezionidiborsa Holding

Da diverse settimane e mesi, assistiamo a non correlazione fra i mercati americani ed asiatici e i mercati europei.

Cosa è successo negli ultimi giorni?

I mercati europei a cavallo 11 novembre, hanno “sentito” la scadenza del loro setup e hanno iniziato un movimento laterale ribassista, dopo il verticale swing del giorno 9  a cavallo delle elezioni di Donald Trump.

Frattanto, i mercati americani e il Nikkey 225  hanno continuato il loro movimento rialzista.

Oggi vogliamo evidenziare il probabile scenario per i principali mercati azionari mondiali  e calcolare le relative proiezioni di trend fino alla prima settimana di dicembre. Inoltre, andremo ad evidenziare se vi sono o meno probabilità di investimento.

In base alle nostre proiezioni annuali, il rialzo per i mercati americani dovrebbe continuare fino alla fine dell’anno.

Proiezioni Anno 2016 (linea rossa) per i mercati americani

dj

Quali sono i parametri che condizioneranno i mercati nei prossimi giorni fino alla prima settima di dicembre?

Trend mensile in corso (questi dati si potranno modificare e li riporteremo di sera in sera nel Blog Riservato se verranno aggiornati)

Future Ftse Mib

Trend rialzista. Possibili ritracciamenti  fino all’area 16.785/16.615. Il trend diventa ribassista  solo con chiusure daily inferiori ai 16.415. Long sopra 16.785. Short sotto 16.415.

Future Dax

Trend rialzista. Possibili ritracciamenti  fino all’area 10.400/10.338. Il trend diventa ribassista  solo con chiusure daily inferiori ai 10.338. Long sopra 10.790. Short sotto 10.338.

Future Eurostoxx

Trend rialzista. Possibili ritracciamenti  fino all’area 3.041/3.002. Il trend diventa ribassista  solo con chiusure daily inferiori ai 3.054. Long sopra 3.054. Short sotto 3.002.

S&P 500

Trend rialzista. Possibili ritracciamenti fino all’area 2.153/2.144. Il trend diventa ribassista solo con chiusure daily e poi settimanali inferiori ai 2.138. Long sopra 2.153. Short sotto 2.138.

Dai dati appena evidenziati, ci si rende conto che alle chiusure del 23 novembre, i mercati europei continuano a muoversi in laterale e quelli americani, in direzionale rialzista.

Come e dove investire nelle prossime 2 settimane?

Monitoriamo un nostro indicatore: quando tutti e 3 i numeri hanno lo stesso segnale, si è in fase direzionale, altrimenti si è in fase laterale.

Quando 1) 2) e 3) hanno lo stesso segnale l’esposizione deve essere al 100% ed è in corso una fase direzionale. Quando 1 e 2 hanno stesso segnale il peso deve essere ZERO. Quando 2 e 3 hanno lo stesso segnale, il peso del segnale deve essere 50%. Quando  2 è differente dagli altri FLAT.

Indicatore di investimento in ottica di 30/60 giorni

Future Ftse Mib

1)Long

2) Short

3) Short

L’indicatore predilige le operazioni Short, e  quindi questo indice va preferito per le operazioni Short, quando il segnale 1)2)3) sarà Short

Future Dax

1) Short

2) Short

3) Long

L’Indicatore indica Flat

Future Eurostox

1)Long

2)Short

3)Short

L’indicatore predilige le operazioni Short, e  quindi questo indice va preferito per le operazioni Short, quando il segnale 1)2)3) sarà Short

S&P 500

1)Long

2)Long

3)Long

L’indicatore è direzionale Long.

I dati dell’indicatore sono molto chiari: evitare per il momento investimenti sui mercati europei in ottica di buy and hold.

Come al solito si procederà per steps.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te