Mentre domani a Wall Street è atteso il minimo settimanale ci sono 2 titoli pronti a partire al rialzo

I mercati si stanno muovendo in una fase laterale dall’inizio del mese di aprile ma in questi giorni si ravvisano elevate probabilità per l’inizio di una fase direzionale rialzista. Come al solito si procederà per step e le previsioni andranno confermate poi dalla tendenza che si formerà di volta in volta.

Cosa attendere da domani a questo venerdì? Oggi la Borsa americana è chiusa per festività. Mentre  domani a Wall Street è atteso il minimo settimanale ci sono 2 titoli pronti a partire al rialzo.

La view settimanale infatti è la seguente: entro martedì  dovrebbe formarsi il minimo settimanale e poi la salita dovrebbe continuare, fra alti e bassi fisiologici intraday, fino a venerdì, giornata di probabile massimo settimanale.

Procediamo per gradi.

I livelli da monitorare per la seduta di contrattazione dì martedì sono i seguenti:

Dow Jones

Tendenza rialzista. Inversione ribassista solo con una chiusura giornaliera inferiore a 33.872.

Nasdaq C. 

Tendenza rialzista. Inversione ribassista solo con una chiusura giornaliera inferiore a 13.355.

S&P 500

Tendenza rialzista. Inversione ribassista solo con una chiusura giornaliera inferiore a 4.121.

Mentre domani a Wall Street è atteso il minimo settimanale ci sono 2 titoli pronti a partire al rialzo

Il titolo American Airlines ha chiuso l’ ultima giornata di contrattazione  a 24,24 dollari in ribasso dello 0,78% rispetto alla seduta precedente.  Dal punto di vista grafico, la tendenza di breve, medio e lungo termine è rialzista e quindi fino a quando non si assisterà a chiusure giornaliere e poi settimanali inferiori ai 20,61 sono possibili ulteriori rialzi verso area 26,09 e poi 28,55/30,15 nei prossimi 1/3 mesi. Supporto di breve termine a 23,10.

Il titolo Facebook (NASDAQ:FB) ha chiuso l’ultima  giornata di contrattazione  a 270,80 dollari in ribasso dello 0,40% rispetto alla seduta precedente.  Dal punto di vista grafico, la tendenza di breve, medio e lungo termine è rialzista e quindi fino a quando non si assisterà a chiusure giornaliere e poi settimanali inferiori ai 244,90 sono possibili ulteriori rialzi verso area 300 e poi 320 nei prossimi 1/3 mesi. Supporto di breve termine a 260,65.

Come al solito si procederà per step.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te