Meno soldi all’ex coniuge sull’assegno di separazione e divorzio per pandemia Covid

Gli assegni di separazione e divorzio versati all’ex coniuge possono essere ridotti per l’emergenza Covid-19.  L’Italia attraversa un periodo di crisi economica molto forte legato all’emergenza sanitaria, crisi che ricade anche sull’assegno corrisposto per separazione e divorzio.

I Tribunali sono  sommersi dalle richieste di revisione degli assegni di mantenimento a seguito della pandemia. Quindi, è possibile versare meno soldi all’ex coniuge sull’assegno di separazione e di divorzio per pandemia Covid.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Assegno di separazione e divorzio, in cosa consiste?

L’assegno di mantenimento consiste in un provvedimento economico stabilito dal giudice in base ai redditi dei coniugi in fase di separazione o di divorzio. L’assegno può essere revisionato nel tempo se si modificano le condizioni. Ad esempio, l’ex coniuge, che versa l’assegno, si trova in difficoltà economiche e non può più corrispondere la somma inizialmente pattuita, oppure, quando i figli diventano autonomi o l’ex coniuge trova lavoro.

La revisione dell’assegno deve essere sempre disposta dal giudice che ha il compito di verificare, attraverso la documentazione prodotta, che realmente siano subentrate le condizioni che permettano la riduzione.

La giurisprudenza nelle ultime sentenze ha accettato le revisioni, concedendo meno soldi all’ex coniuge sull’assegno di separazione e divorzio per pandemia Covid.

Meno soldi all’ex coniuge, le sentenze

Ogni giorno sono presentate molte istanze di revisione delle condizioni di separazione e di divorzio per la riduzione dell’assegno corrisposto all’ex partner.

I giudici della Corte di Cassazione si sono pronunciati in positivo, modificando le condizioni già stabilite sull’assegno a coloro che hanno subito, per colpa del lockdown, una riduzione del reddito.

Le testimonianze sono numerose, tra queste si evidenziano tre sentenze: Tribunale di Ancona n. 851 del 1° luglio 2020, Corte di appello n. 939 del 15 luglio 2020 e Corte di Cassazione n. 19330 del 17 settembre 2020.

Riassumendo, è possibile riconoscere meno soldi all’ex coniuge sull’assegno di separazione e divorzio per pandemia Covid, solo su decisione del giudice.

Consigliati per te