Meglio non toccare determinate superfici quando si prendono i mezzi pubblici

I Nuclei Antisofisticazione e Sanità dei Carabinieri hanno svolto una campagna di controllo su tutto il territorio nazionale per verificare la corretta applicazione delle misure anti contagio. A seguito di questo blitz giunge l’amara realtà: meglio non toccare determinate superfici quando si prendono i mezzi pubblici. Purtroppo i Nas hanno rilevato tracce di materiale genetico su obliteratrici, maniglie, barre di sostegno per i passeggeri, pulsanti di richiesta di fermata e seggiolini.

Trasporti pubblici sotto accusa?

Dunque, ora si apre uno spinoso dibattito in merito alla pericolosità dei mezzi pubblici. Infatti più volte i mezzi pubblici sono finiti nell’occhio del ciclone perchè additati come luoghi ideali di diffusione del coronavirus. Dopo questo blitz da Nord a Sud la paura sale perché effettivamente sono state trovate tracce di materiale genetico riconducibile al coronavirus. Perciò quando prendiamo autobus urbani ed extraurbani, metropolitane, scuolabus, treni bisogna osservare le più comuni precauzioni.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Non solo monete e banconote

Fino a poco tempo fa, la preoccupazione più ricorrente degli italiani era di toccare monete e banconote il meno possibile eppure non c’era certezza di tracce di coronavirus sui soldi ma solo di altri virus e batteri.

Ora, questa notizia delle tracce virali preoccupa, ma per completezza di informazione non è indice di una effettiva capacità di virulenza o di vitalità del virus stesso. Però la presenza di materiale genetico del virus sulle superfici dei mezzi di trasporto suona come un campanello d’allarme. I 736 tamponi hanno messo in luce come il virus corra anche sui mezzi pubblici in almeno 32 casi.

Chi sale sui mezzi pubblici presti la massima attenzione

Perciò meglio usare tutte le cautele del caso quando si prendono i mezzi pubblici e prestare la massima attenzione. Lo studio dei NAS ha infatti evidenziato che i mezzi pubblici non sono luoghi particolarmente sicuri.

Dunque il virus non circola solo in quelle attività come palestre, ristoranti, bar, teatri, cinema, tra l’altro chiuse da tanto tempo, ma viaggia a bordo dei mezzi pubblici che non hanno mai osservato uno stop per limitare il contagio. Di conseguenza meglio non toccare determinate superfici quando si prendono i mezzi pubblici altrimenti, si corre il rischio di poter contrarre il virus.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te