Meglio investire in azioni, obbligazioni o valute nel 2020? Le risposte agli esperti

Asset allocation 2020. Ovvero: cambio del portafoglio. Meglio investire in azioni, obbligazioni o valute? Le risposte agli esperti

Asset allocation 2020: il portafoglio dei prossimi mesi

L’inversione della curva dei rendimenti sui titoli di stato Usa ha ripreso il suo andamento quasi normale. O per meglio dire ha ritrovato la sua inclinazione positiva. Cosa significa questo? Che la temuta recessione si è per lo meno allontanata e quindi l’asset allocation per il 2020, con le azioni del portafoglio dei prossimi mesi, dovrà essere riorganizzata. Dopo i minimi del Bund visti lo scorso settembre, anche il titolo di stato tedesco si sta normalizzando. Un quadro al quale gli analisti di Eurizon aggiungono anche la situazione italiana con uno spread in calo o comunque tendenzialmente più calmo rispetto alle tensioni delle scorse settimane.

Come organizzare i prossimi investimenti?

Domanda importantissima dal momento che non si può ignorare la realtà. Dati macro deboli hanno convinto le Borse del fatto che si sta allontanando definitivamente il pericolo? Per invertire la tendenza, infatti, servono segnali più forti. A dare una mano verso l’aumento della fiducia sono le banche centrali. I tagli ai tassi di interesse della Fed, infatti, hanno registrato una ripresa destinata, però a non durare.

Temi di investimento da osservare per operare nei prossimi mesi

Molti i temi di investimento da osservare per operare nei prossimi mesi. Da luglio ad ottobre sono stati tre gli interventi. Ma la banca centrale Usa ha già informato di volersi mettere in stand by. Diverso è il discorso per le iniezioni di liquidità nel sistema. Una strategia monetaria che continuerà fino alla metà del prossimo anno e che sarà accompagnata anche dalla Bce. Punto debole della catena, però, è il rallentamento del commercio internazionale a sua volta inasprito dalla guerra commerciale. I prossimi mesi, secondo le previsioni degli esperti che si evidenziano da Eurizon, saranno decisivi. Occhi puntati, in Europa, per il nuovo programma della Bce. Che di nuovo ha poco. Più interessante, invece, potrebbe essere, a detta di Eurizon, il registro comunicativo di Christine Lagarde, oggi sulla poltrona della Bce al posto di Mario Draghi.

Sintesi di investimento: meglio investire in azioni

Detto questo, la sintesi di investimento di Eurizon vede un certo ottimismo sulle azioni. Infatti il ritorno al rischio permette di confermare l’ok sull’equity. Il rientro dei timori di una recessione, come detto, permette di dare un giudizio positivo anche su yen, sterlina ed emergenti. Neutrale, invece, il giudizio per titoli governativi periferici europei.

 

 

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.