Meglio dell’impepata di cozze e della pasta allo scoglio questa ricetta di pesce sbalordirà i nostri ospiti

Quello che ci aspetta sarà un periodo di grandi mangiate di pesce, pietanza tipicamente legata alle stagioni più calde. Tuttavia spesso rimaniamo intimoriti dalle preparazioni di mare ritenute difficili e complesse. In realtà quello che serve è conoscere qualche piccolo segreto per rendere unici i nostri piatti. Ad esempio per fare degli spaghetti alle vongole cremosi come al ristorante basta mettere in pratica alcune regole.

Di seguito invece ci dedicheremo ad una ricetta della tradizione che per gusto e sostanza non ha rivali. Stiamo parlando del delizioso cacciucco che, meglio dell’impepata di cozze e della pasta allo scoglio, lascerà i nostri invitati a bocca aperta.

Vediamo come prepararlo.

Ingredienti e preparazione

Gli ingredienti non sono pochi e per questo il cacciucco è una portata che si presta ai giorni di festa. Tuttavia possiamo ridurre il numero dei pesci utilizzati a nostro piacimento.

La ricetta che proporremo, ad ogni modo, rispetta grosso modo gli ingredienti della ricetta originale.

  • seppie;
  • polpo;
  • triglie;
  • scorfano;
  • coda di rospo;
  • moscardini;
  • gallinella;
  • cozze;
  • gamberi;
  • basilico;
  • vino bianco;
  • passata di pomodoro;
  • concentrato di pomodoro;
  • aglio;
  • olio;
  • salvia;
  • pane.

Come detto la lista degli ingredienti è lunga ma è possibile diminuire e variare con la scelta del pesce.

Partiamo dal taglio dei vari ingredienti. Il polpo dovrà essere separato dalla testa e i tentacoli tagliati a pezzi spessi. Successivamente passeremo allo scorfano che consigliamo di far pulire in pescheria ed acquistare direttamente il filetto. Stessa cosa faremo con la coda di rospo che dovrà essere tagliata a pezzettoni, così come la triglia e la gallinella.

Meglio dell’impepata di cozze e della pasta allo scoglio questa ricetta di pesce sbalordirà i nostri ospiti

Mettiamo in padella dell’aglio, salvia e olio nel quale faremo cuocere il polpo e i moscardini per 20 minuti. Trascorso il tempo di cottura, aggiungeremo le seppie e un bicchiere di vino bianco lasciando cuocere altri 20 minuti. Ora addizioniamo la salsa di pomodoro, il concentrato e mezzo litro di acqua. Da qui dovremo lasciar cuocere almeno un’ora per poi aggiungere in pentola coda di rospo e scorfano. Trascorsi 5 minuti potremo aggiungere anche la triglia, gamberi e le cozze. Quando le cozze saranno aperte il piatto è finalmente pronto. Mettiamo in piatto fondo e serviamo con un giro di olio, foglie di basilico e pane bruscato.

Lettura consigliata

Altro che bollito e lesso, ecco come cucinare un polpo morbido per condire pasta e secondi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te